LA PROTESTA

Concorsone, 150 precari aquilani in sciopero

«Le nostre richieste sono state ignorate»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2802

Fabrizio Barca a L'Aquila

Fabrizio Barca a L'Aquila

L’AQUILA. I lavoratori precari del Comune di L’Aquila giovedì prossimo incroceranno le braccia.
L’iniziativa è stata organizzata «nell’intento di tutelare i propri ineludibili diritti e di salvaguardare i livelli occupazionali all’interno dell’area del cratere del sisma 2009». Così i manifestanti si ritroveranno davanti alla sede comunale di Villa Gioia dalle ore 9:00.
I lavoratori si dicono «indignati» dal contenuto e dalle modalità con cui è stato emanato il bando del “concorsone” e contestano, come già fatto nelle settimane scorse, anche di fronte al ministro Barca, «la mancanza di riconoscimento al lavoro da essi svolto».
«Scenderemo in piazza», dicono, «per far sentire la nostra voce e la nostra disperazione».

La loro esperienza nelle varie attività legate alla ricostruzione, maturata in questo arco di tempo ed unica nel suo genere, «non solo non è stata debitamente valorizzata», protestano, «ma è stata totalmente ignorata, con grave pregiudizio per l’intera popolazione del cratere che, da gennaio 2013 si troverà ad interagire con nuove risorse umane totalmente ignare della realtà locale e dei processi operativi legati alla ricostruzione stessa».
Così circa 600 aquilani impiegati presso gli uffici della ricostruzione che già da i primi mesi dopo il sisma si sono messi a disposizione della popolazione in piena emergenza, si troveranno a concorrere con altri 37.000 provenienti da tutte le regioni italiane per soli 300 posti messi a bando.

I lavoratori che parteciperanno allo sciopero sono: i 79 a tempo determinati che lavorano in tutte le sedi del Comune; 28 a tempo determinato ex cococo. che lavorano in via Avezzano ed una unità in Via Rocco Carabba, 1 all'Ambiente e alcuni a Palazzo Gizzi. Ci sono anche 2 Cococo in via Avezzano; 8 cococo della sede di via Rocco Carabba, 5 Cococo di cui 2 a via Avezzano e 3 a villa Gioia; 11 tempi determinati Ex cooperativa “Poliedro” che lavorano in via XXV Aprile e via Avezzano; 12 Cococo della sede di via Avezzano e Via Rocco Carabba e 5 tempi determinati di via Avezzano