IL CASO

Sonia Topazio, dal porno ai terremoti. «All’Ingv con raccomandazione di un politico»

Da dieci anni la donna è il capo ufficio stampa dell’ente

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6517

Sonia Topazio, dal porno ai terremoti. «All’Ingv con raccomandazione di un politico»
ROMA. Dopo la nomina di un professore di ginnastica a direttore generale, ora si scopre che il capo ufficio stampa dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Sonia Topazio, è un ex attrice erotica 'raccomandata' da un politico, come ha raccontato lei stessa.

Lavora all’istituto nazionale da circa dieci anni ma la notizia è uscita solo nelle ultime ore, a causa dell’esasperazione di alcuni precari, si dice in giro.
Il Pdci insorge e il coordinatore nazionale Orazio Licandro ha protocollato una interrogazione: «alla faccia dei 400 precari, siamo un paese ingiusto dove nani e ballerine la fanno da padrona»
Ma Topazio non ci sta e assicura di avere i requisiti. Da dieci anni a capo dell'ufficio comunicazione dell'ente, Topazio rileva : «sono laureata in lettere moderne alla Sapienza a pieni voti, sono iscritta all'albo dei giornalisti del Lazio e all’Unione dei giornalisti scientifici italiani». Con il porno, assicura, non c’è più alcun legame, è una storia chiusa.
«Ho anche seguito un master di Milano sulla gestione degli enti pubblici», sottolinea per chiarire le sue competenze attuali. Ma sulla sua assunzione a capo dell'ufficio stampa dell'Ingv è proprio la Topazio che racconta «é avvenuta per chiamata diretta perché all'epoca c'era il blocco delle assunzioni» e dice di essere stata raccomandata da un politico. «Nasco come atleta, mezzofondo veloce». Una carriera sportiva cominciata a Potenza, dove è nata 42 anni fa. «Poi mi compra una squadra romana, la Cises di Frascati, e mi trasferisco a Roma».
A 18 anni, però, le cose cambiano: «ho un problema di tendini e la carriera sportiva si blocca. Per caso incontro un agente cinematografico che mi propone di posare per delle riviste e comincio a lavorare nello spettacolo». Contemporaneamente si iscriversi all'università e si laurea. «E con la laurea chiudo come attrice. E' stato un lavoro che mi ha permesso di mantenermi senza l'aiuto dei genitori».
Quella nello spettacolo è stata un'esperienza lunga: «dieci anni di tournee teatrali in giro per l'Italia, segnati da momenti importanti come l'incontro con Albertazzi e con la Borboni. E' stata un'esperienza importante, come lo è stata lo sport: entrambe mi hanno abituato ad una grande disciplina».
«In tutto questo - prosegue Topazio - ho fatto 4 o 5 film erotici. E non c'é starlet che non abbia posato per la copertina di Playboy, l'ho fatto anch'io, con Pamela Anderson. Naturalmente quando ti spogli le foto che vanno in giro sono le più scabrose».
E' stata una scelta? «Mi piaceva recitare e posare per servizi fotografici, venivo molto bene in fotografia e a fotografarmi sono state delle grandi firme del calibro di Pino Settanni. Sono dei nudi, ma nudi d'arte». L'addio al mondo dello spettacolo «é arrivato perché poi la vita sceglie per te. Come nell'atletica anche nello spettacolo o sei sul podio o è meglio abbandonare». Così l'ingresso all'Ingv per chiamata diretta, con la segnalazione di un politico fidanzato di un'amica. Quanto ai sospetti di una relazione con l'ex presidente dell'Ingv: «mai avuto storie».