IL CASO

Comunque la pensiate Diaz andrà in tv

La battaglia del direttore del Tg3 Antonio Di Bella

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3931

Comunque la pensiate Diaz andrà in tv
ROMA. Successo della campagna del Tg3Web 'Comunque la pensiate #DiazinTv'.

Antonio Di Bella, direttore di Rai 3, ha comunicato di aver avviato le procedure di acquisizione dei diritti per la trasmissione del film in televisione.
Dopo appena 5 giorni dal lancio sul web, la campagna del Tg3Web, 'Comunque la pensiate #DiazinTv', ottiene un importante risultato. Ieri sera in diretta a Linea Notte Maurizio Mannoni, davanti al regista del film Daniele Vicari, ha annunciato che il direttore di Rai 3 Di Bella aveva comunicato di aver avviato le procedure per l'acquisizione dei diritti di Diaz, il discusso film di Daniele Vicari sul G8 di Genova.
La pellicola avrà dunque il passaggio televisivo chiesto da centinaia di migliaia di utenti della Rete che hanno aderito all'iniziativa della redazione internet del Tg3.
Perché nessuna televisione italiana, aveva chiesto la redazione del telegiornale avviando la campagna on line, sembra essere interessata all’acquisizione dei diritti di trasmissione di un film che racconta una delle pagine più drammatiche della storia recente del nostro Paese?
Anche il Parlamento Europeo ha invitato gli autori il 15 maggio per una proiezione del film, «perché le drammatiche vicende di quei giorni a Genova non furono solo una ‘cosa italiana’». Ma in televisione, prima dell’iniziativa del Tg3, non sarebbe mai passato. «Comunque la si pensi Diaz racconta una dolorosa pagina della storia recente del nostro Paese e lo fa basandosi sugli atti processuali e sulle testimonianze di persone che hanno avuto la sfortuna di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato».
E la notizia è arrivata poche ore dopo la nomina di Gianni De Gennaro a Sottosegretario con delega alle attività di intelligence. De Gennaro all’epoca del G8 di Genova era il capo della Polizia.