ECONOMIA

Gruppo Poste Italiane: nel Bilancio 2011 utile netto a quota 846 milioni

Si conferma la leadership mondiale tra gli operatori postali per redditività e capacità innovativa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2868

Gruppo Poste Italiane: nel Bilancio 2011 utile netto a quota 846 milioni
ROMA. Per il decimo anno consecutivo il Gruppo Poste Italiane chiude il Bilancio in positivo con un utile netto di 846 milioni di euro.

I ricavi totali, inclusivi dei premi assicurativi, si attestano a 21,7 miliardi di euro, mentre i ricavi da mercato conseguiti nell’anno ammontano a 9.729 milioni di euro (+84 milioni sul 2010) e confermano la capacità del Gruppo di affrontare le difficoltà congiunturali.
il risultato operativo raggiunge 1.641 milioni, i Servizi Finanziari presentano una positiva performance crescendo dell’1,2% (+57 milioni di euro) e le carte prepagate Postepay raggiungono gli oltre 8,2 milioni continuando a rendere Poste Italiane leader di mercato per tali tipologie di prodotti.
Quanto ai servizi assicurativi, PosteVita ha emesso 9.514 milioni di premi, con una quota di mercato salita dal 10,8 al 12,8 %
Infine, PosteMobile, l’operatore di telefonia mobile virtuale di Poste Italiane, con 3 milioni di SIM vendute fino ad oggi, ha consolidato negli anni la propria posizione sul mercato.
I risultati conseguiti nel 2011 dal Gruppo guidato da Massimo Sarmi sono «estremamente positivi in valore assoluto e consolidano il decennale trend di crescita anche in presenza di uno scenario di mercato ancora fortemente influenzato dalla crisi economica globale».
Il risultato colloca Poste Italiane al primo posto al mondo per redditività nel confronto con i principali operatori internazionali e avanza nella scalata alle classifiche della "World's Most Admired Companies” della rivista americana Fortune, ottenendo il quarto posto di categoria della classifica mondiale delle aziende più apprezzate e guadagnando il secondo posto, tra le aziende italiane.