SALUTE

Tumori: in Italia il numero più basso in Europa di morti per prostata

Il dato emerge da una statistica elaborata dal Mario Negri Sud

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

4432

Tumori: in Italia il numero più basso in Europa di morti per prostata
BERLINO. L'Italia e' all'ultimo tra i maggiori Paesi europei per le morti legati al tumore della prostata mentre e' al secondo posto per i tumori allo stomaco.

 E' quanto emerge dallo studio di un gruppo di ricercatori italo-svizzeri del dipartimento di Epidemiologia dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche "Mario Negri" di Milano che ha fatto una stima per il 2012 sulla base dei dati degli ultimi cinque anni.
   Sui tumori allo stomaco, la previsione per l'Italia e' di 7 decessi ogni 100mila abitanti tra gli uomini e di 3,5 tra le donne. Solo la Polonia ha stime peggiori, con 11,2 decessi per i maschi e 3,7 per le donne. Si tratta di percentuali nettamente superiori a quelle della Gran Bretagna, fanalino di coda con 3 decessi tra i maschi e 1,4 tra le donne. In Italia c'e' invece il piu' basso tasso di mortalita' per il tumore alla prostata, con una stima per il 2012 di 8 decessi ogni 100mila uomini mentre il piu' alto (12,8) riguarda Regno Unito e Polonia. Quello al seno e' la piu' frequente causa di morte per tumore tra le donne in Francia, Germania, Italia e Spagna. Il tasso piu' basso di decessi (11,7 casi su 100mila donne) si registra in Spagna, mentre negli altri Paesi la media e' del 14,5, con il primato negativo della Germania con 16,5.