Berlusconi si dimette, su Twitter impazza il #maipiù

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4984

Berlusconi si dimette, su Twitter impazza il #maipiù

TWITTER. Sabato sera Silvio Berlusconi sale al Quirinale e rassegna le dimissioni. Intanto sui social network parte un tam tam incredibile. In pochi minuti si Twitter, il sito di micro blogging il topic #maipiù diventa il più popolare. Gli utenti si sbizzarriscono e in poche ore saltano fuori centinaia di messaggi che ripercorrono gli ultimi anni del governo Berlusconi e tutto quello che presumibilmente gli italiani non dovranno più ''sopportare''. Si va dalle barzellette, alle battute infelici dell'ex premier, ma non sono immuni nemmeno i ministri. E poi ancora riferimenti alle escort e ai problemi giudiziari. Ecco una selezione dei ''cinguettii'' comparsi su Twitter tra sabato e domenica.

Mai più pensare contro invece di pensare per
Mai più dover fare #maipiu
Mai più telefonate mute a Ballarò
Mai più Scilipoti
Mai più i milanisti di sinistra imbarazzati
Mai più culone invecchiabili
Mai più va tutto bene i ristoranti sono pieni
Mai più Eluana potrebbe in ipotesi anche generare un figlio
Mai più non ho mai pagato una donna in vita mia
Mai più barzellette che non fanno ridere
Mai più Umberto Bossi ministro della Repubblica italiana
Mai più le donne trattate come bambole gonfiabili
Mai più Cicchitto, Bondi, Bonaiuti, Santanchè, Larussa, Gasparri, Brambilla, Carfagna, Gelmini
Mai più leggi ad personam mentre la giustizia affonda
Mai più nipoti di Mubarak che prendono per il culo candidi parlamentari
Mai più cucù o frasi dolci alla Merkel
Mai più segreti di Stato a coprire la storia di questo Paese
Mai più Bossi al Governo meglio a dirigere una bocciofila
Mai più Family Day
Mai più partito della gnocca
Mai più partiti creati sui predellini
Mai più Lega al Governo
Mai più barzellette schifose
Mai più nani in Parlamento
Mai più il sorriso irridente dei capi di Stato
Mai più tutte le imbarazzanti gaffes di Berlusconi
Mai più a Lampedusa costruiremo casinò e campi da golf
Mai più abbiamo ricostruito L'Aquila
Mai più le escort di Tarantini
Mai più ho una fidanzata
Mai più gli zebedei di Topolanek
Mai più ti devo briffare
Mai più Obama bello, giovane e abbronzato
Mai più editto bulgaro
Mai più Apicella
Mai più mavalà!
Mai più telefonate notturne in questura
Mai più sono l'unto del Signore
Mai più bandane
Mai più forza gnocca
Mai più l'amico Vladimir
Mai più Mangano Eroe
Mai più meno male che Silvio c'è
Mai più schede telefoniche panamensi
Mai più cribbio
Mai più la proporrò per il ruolo di Kapò
Mai più ministri nominati per evitare i processi
Mai più parlamentari dipendenti di Mediaset
Mai più risatine sarcastiche di Sarkozy e Merkel
Mai più sono il miglior presidente degli ultimi 150 anni
Mai più il mitra alla giornalista russa
Mai più il baciamano a Gheddafi
Mai più se non fossi già sposato la sposerei
Mai più Minzolini e Fede
Mai più mi consenta sono stato frainteso
Mai più oche decerebrate in parlamento
Mai più figure di merda nel mondo
Mai più servi in parlamento e nei giornali
Mai più 3 tv a un solo privato
Mai più italiani che votano certa gente al buio
Mai più sic transit orgia mundi
Mai più Mr B.
Mai più Tremonti nel Pdl
Mai più bestemmie contestualizzate
Mai più tagli alle università
Mai più giornalisti e opinionisti tifosi
Mai più tunnel dei neutrini
Mai più chi è che mi tocca il culo?
Mai più meglio guardare le belle ragazze che essere gay

14/11/2011 8.29