Hacker prende di mira sito abruzzese e compare la foto di Saddam Hussein

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3739

   

MONTESILVANO. Grande stupore per il titolare della ditta Iannelli Sicurezza e Automazione quando nei giorni scorsi, entrando nel proprio sito, si è trovato di fronte una immagine di Saddam Hussein.

Il dittatore iracheno, giustiziato nel 2006, nella immagine a tutto schermo, appariva serioso e imbracciava un fucile. Insieme alla fotografia di Saddam sono state inserite frasi in lingua araba e in inglese (che non vengono però riferite dai militari). L'imprenditore ha subito avvertito i carabinieri di Montesilvano, diretti dal capitano Enzo Marinelli, per denunciare la manomissione del sito della sua attività. In base a quanto riferito dall'uomo ai militari, ignoti hanno sostituito fraudolentemente i contenuti della ditta inseriti on line con un'altra pagina. Così il sito invece di contenere le solite informazioni sui sistemi di sicurezza, cancelli automatici, porte blindate e corazzate e cavoaux e garage blindati che la ditta vende, ospitava la fotografia del rais.

Il pirata informatico che si è occupato di questa impresa ha anche bloccato, di fatto, l’accesso al sito (oscurato a seguito della denuncia e tutt'ora non visibile). A seguito dei primi accertamenti i carabinieri hanno appurato che il responsabile di tale incursione, la cui finalità è tuttora da accertare, ha un nome in codice, “abu halil501”, che con ogni probabilità fa riferimento a quello di Abu Khalil, e quindi alla realtà palestinese e alla Olp.

Digitando questa sigla su Google sono numerosi i risultati che escono fuori e corrispondono tutti a siti hackerati probabilmente dalla stessa persona. Saltano fuori ben 53.900 risultati. Le indagini sono ancora in corso e l'Autorità giudiziaria è stata informata dall'Arma che sta procedendo in collaborazione con la Polizia Postale di Pescara.

11/11/2011 12.44