TELEFONIA

Sei cliente Telecom Italia? Hai un problema: dal 1° maggio novità in bolletta

Altro Consumo: «potrebbero esserci spiacevoli sorprese»

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

34186

Sei cliente Telecom Italia? Hai un problema: dal 1° maggio novità in bolletta




TELEFONIA. Dal 1° maggio 2015 Telecom diventerà Tim: i marchi di linea fissa, internet e mobile confluiranno, infatti, in un unico marchio.
Un cambiamento non solo di nome, ma anche di tariffe sulle linee fisse. In alcuni casi potrebbero essere migliorative rispetto a quelle in corso, in altri casi, però, potrebbero verificarsi anche dei rincari.
Tra quindici giorni, dunque, verranno disattivati quasi tutti i piani tariffari esistenti: addio a Teleconomy24, Teleconomy No Stop, Teleconomy Quando Vuoi, Teleconomy No Problem, Teleconomy Relax, Hellò Forfait, Teleconomy 1cent, Teleconomy Zero-Zero,Teleconomy Dove Vuoi, No Problem DueInUno, Teleconomy Famiglia, Voce Zero, Telecom Zero, ChiamaMobile, Chiama TIM, Alice Voce Mobile, Alice Voce Mobile Plus).
Sia i contratti solo voce sia quelli che includono anche la connessione internet verranno però convertiti (in automatico, senza necessità di farne richiesta) nelle nuove offerte di Tim. Sparisce così il "canone Telecom" da 18,54 euro, ma non sarà l'unico cambiamento: da agosto le bollette da bimestrali diventeranno mensili.

COSA CAMBIA
La linea telefonica avrà dunque due opzioni tariffarie: “Tutto Voce”, che include chiamate illimitate verso tutti i fissi e cellulari nazionali di tutti i gestori (senza scatto alla risposta e senza alcun costo al minuto) e abbonamento alla linea di casa, a 29 euro al mese, per i clienti che non hanno attivo un servizio ADSL a traffico illimitato. C’è poi l’opzione “Tutto”, che include ADSL senza limiti fino a 7 Mega, chiamate illimitate verso tutti i fissi e cellulari nazionali di tutti i gestori (senza scatto alla risposta e senza alcun costo al minuto) e abbonamento alla linea di casa a 44,90 euro al mese, per i clienti che hanno attivo un servizio Adsl a traffico illimitato.

RISPARMIO O AUMENTO?
«Conti alla mano, rispetto alle "vecchie" tariffe Telecom cambia poco», analizza il sito Altro Consumo. «In alcuni casi si può anche risparmiare. Ad esempio, se si fanno più di due telefonate al giorno e si sta più di 5 minuti al telefono, con "Tutto Voce" si possono risparmiare più o meno 6 euro al mese. Il problema, però, è se si utilizza il telefono fisso davvero poco: se prima, oltre al canone da 18,54 euro si pagava solo qualche euro in più per le chiamate, ora con Tutto Voce l’utente si troverà addebitati ogni mese 29 euro. Insomma, se non si sfruttano le chiamate illimitate verso fissi e mobili allora il gioco non vale la candela».
Cosa puoi fare in questo caso? «Ai clienti che usano poco il telefono», spiega ancora Altro Consumo, «non sempre Telecom propone la terza offerta, quella un po' più economica. Si tratta di “Voce”, un’offerta con un costo fisso mensile di 19 euro, con un costo al minuto di 10 cent per le chiamate verso mobile e verso fisso, senza scatto alla risposta e tariffazione a scatti di 60 secondi. Come la vecchia tariffa base, per le chiamate verso fisso è previsto uno sconto del 50% sul costo al minuto oltre le 3 ore mese di conversazione. Se Telecom propone "Tutto voce" (quella da 29 euro al mese), ma l’utente pensa di non spendere più di 10 euro in telefonate ogni mese, può chiedere all'operatore di attivare la tariffa "Voce" (quella da 19 euro): per attivarla si deve esplicita richiesta, in caso contrario si attiva in automatico l’altra opzione».