SCOMMESSE ON LINE

Casino on line supera lotterie: un mercato da 500 miliardi di dollari

Anche Donald Trump interessato al gioco virtuale

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2456

Casino on line supera lotterie: un mercato da 500 miliardi di dollari
ROMA. I ricavi ottenuti dal settore dei giochi a livello mondiale negli ultimi 12 mesi hanno raggiunto i 500 miliardi di dollari.

Lo rende noto Net Bet Casino, portale leader in Italia nei giochi da casinò online, che avendo analizzato l'andamento mondiale del comparto giochi mette in evidenza come questo mercato sia in crescita costante.
Un'evoluzione comune a tutti i Paesi, che vede anche l'affermarsi di nuovi segmenti di questo mercato: se la più alta quota di ricavi nel 2011 (gennaio - dicembre 2011) era infatti stata registrata dalle lotterie che rappresentavano il 28,4% del totale, seguite al secondo posto dai casinò con il 27,7%, considerando invece gli ultimi 12 mesi (maggio 2011 - maggio 2012) sono invece i casinò a posizionarsi al primo posto con il 29,2% del mercato, seguiti dalle lotterie con il 26,9%.
Il gioco online, secondo l'analisi di NetBetCasino.it, rappresenta invece il 9,5% del totale del comparto, ma è anche il settore con il maggiore tasso di crescita. «Considerando la possibile apertura degli Stati Uniti a una regolamentazione del settore, il comparto dei giochi online potrebbe conquistare il 12% entro la fine dell'anno» commenta Kenny Ibgui, amministratore delegato di BPG.
Il gioco online promette così bene che perfino Donald Trump, uno degli uomini più ricchi d'America, ha espresso la volontà di entrare nel mondo dei casinò online, una volta che gli States avranno finalmente legalizzato il gioco online.


«Quello americano è un mercato potenzialmente da capogiro. Donald Trump si è reso conto che c'è un giro d'affari da miliardi di dollari e così ha cominciato a fare dichiarazioni a favore del gioco online» commenta l'amministratore delegato di BPG, proprietaria di NetBetCasino.it.
Al momento negli Stati Uniti il gioco online è proibito, ma secondo gli analisti in un momento di crisi come questo i casinò online legali consentirebbero di diminuire la disoccupazione e allo stesso tempo di contenere la fuga di denaro che attualmente finisce in altri Paesi.
«Nel frattempo, sempre a livello mondiale, assistiamo all'affermarsi di un altro fenomeno: quello dell'aumento del valore dei siti web associati al mondo del gioco online» aggiunge Kenny Ibgui.
Il mondo dei domini associato a una realtà in crescita esponenziale, quale quella del gioco online, sta infatti vivendo un notevole incremento di valore. Un fenomeno che sta verificandosi anche in Italia, dove domini con nomi suggestivi come BlackJack sono stati ceduti al prezzo di 65 mila euro e altri come OnlineCasino sono stati posti in vendita al vertiginoso prezzo di un milione di euro. «Numeri dal duplice significato: uno legato al valore intrinseco di alcuni domini e l'altro legato proprio al "peso" sempre maggiore che un mercato come quello del gioco online sta conquistando» commentano i vertici di NetBetCasino.