SAPERE DIGITALE

In arrivo Wikidata, sorella di Wikipedia: l’enciclopedia automatica

Più veloce ed immediata

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3059

In arrivo Wikidata, sorella di Wikipedia: l’enciclopedia automatica
INTERNET. Il progetto è in fieri ma la struttura è già pronta.

Si chiama Wikidata ed è la sorella di Wikipedia, un database di dati strutturati leggibile e modificabile da qualsiasi essere umano o macchina nelle 280 lingue supportate, grazie ad uno speciale meccanismo: la tecnologia semantica. L’idea verrà presentata ad aprile ma sarà inaugurata entro marzo 2013. Tra i finanziatori Google e Paul Allen.
La novità del progetto risiede nel concetto di tecnologia semantica. Mentre oggi se si vuole sapere ad esempio quali sono i film in cui hanno recitato insieme due attori si deve consultare Wikipedia e ottenere la risposta solo dopo avere dedicato parecchio tempo a leggere e confrontare un certo numero di informazioni correlate, con la semantica basterà fare una domanda, per ottenere subito la risposta giusta. In questo senso un ruolo strategico dovrebbe essere svolto dall'istituto del co-fondatore di Microsoft Paul Allen, che supporta tale tecnologia da molto tempo.
Altra novità del progetto consiste nel fatto che mentre ora i contenuti possono essere modificati dagli autori, con Wikidata chiunque ed in qualsiasi momento potrà farlo.
La prima parte del progetto si sta sviluppando nella versione tedesca di Wikipedia, ed è da questa che partirà il suo sviluppo, grazie al lavoro del team guidato da Denny Vrandečić e Markus Krötzsch, rispettivamente del Karlsruhe Institute of Technology e di Oxford.
L’intero progetto prevede tre fasi di lavoro. La prima consiste nel creare una pagina Wikidata per ogni pagina Wikipedia. Ad esempio alla data di nascita di qualcuno viene dedicata una voce a parte in Wikidata (all’interno di una pagina Wikipedia).
La seconda fase, invece, prevede uno step successivo: quello di creare links e collegamenti tra le diverse versioni linguistiche di Wikipedia. La fase finale la più complessa permetterà la creazione automatica di concetti, liste e collegamenti.
Il progetto ha un costo iniziale che si aggira intorno a 1,7 miliono di dollari, metà a carico del Paul Allen Institute for Artificial Intelligence mentre un 25 % verrà da Google, il resto da altri donatori.