Arriva iSulmona per i dispositivi Apple

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3718

SULMONA. Si chiama “iSulmona” il progetto per applicazioni “i” di Apple (iPad, iPod e iPhone).

Verrà presentato stamattina dal sindaco Fabio Federico, dall’assessore alle attività produttive, Alessandro Angelone, dall’ingegner Gianpaolo Tronca, Sintab Sulmona, dal professor Paolo D’Amato, amministratore unico del CST, Centro Servizi Territoriali, dal coordinatore nazionale di Anci Giovani, Giacomo D’Arrigo e dal consigliere comunale Antonio Iannamorelli.

 “iSulmona” è un progetto per la realizzazione di un'applicazione turistica della città di Sulmona per dispositivi mobili.

L'applicazione consentirà ai visitatori dotati di dispositivi “i” di accedere rapidamente ai contenuti informativi riguardanti la città di Sulmona attraverso localizzazione GPS.

La posizione dell'utente verrà trasmessa al server web che provvederà a filtrare i dati in funzione della distanza dai punti di interesse e dalla categoria eventualmente impostata (musei, monumenti, attività ricettive...).

La scelta dei punti di interesse potrà essere effettuata in due modalità: modalità mappa: l'utente visualizza sulla mappa i punti di interesse rilevati in un raggio di circa 100 metri dalla posizione in cui si trova e accede direttamente alle informazioni dell'oggetto selezionato; modalità testo: l'utente esegue la scelta da un elenco testuale di punti di interesse filtrati nelle stesse modalità di cui al punto 1.

Per migliorare la ricerca e per ottimizzare il filtraggio dei punti di interesse, l'utente potrà preventivamente selezionare la categoria sulla quale intende effettuare la ricerca. Se ad esempio l'utente è in cerca di un locale dove mangiare, selezionerà l'icona corrispondente e il software restituirà solamente i punti di ristoro, in modalità mappa o in modalità testo.

Dopo aver selezionato il punto di interesse l'applicazione mostrerà all'utente tutte le informazioni reperibili sul server web: informazioni storico – artistiche – culturali, fotografie, informazioni specifiche delle attività ricettive e di ristorazione (piatti tipici, menu, prezzi, tipologia alloggi, …) con possibilità per gli utenti privati e commerciali di inserire le loro inserzioni nella guida.

Lo sviluppo dell’applicazione per i prodotti “i” a fini turistici fu proposta in Consiglio Comunale dal consigliere comunale Antonio Iannamorelli nel maggio dello scorso anno.

 16/02/2011 8.12