Maturità 2011 da You Tube le materie: latino al Classico, matematica allo Scientifico

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

3155

ABRUZZO. Latino al liceo classico, matematica allo scientifico, lingua straniera al linguistico.

Sono alcune delle materie scelte per la seconda prova scritta della maturita' e annunciate dal ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini su Youtube. Al liceo pedagogico la materia della seconda prova sara' pedagogia, mentre all'artistico i ragazzi si cimenteranno in disegno geometrico, prospettiva e architettura.

Per gli istituti tecnici e professionali le materie scelte sono: economia aziendale per il tecnico commerciale; costruzioni al tecnico per geometri; tecnica turistica per l'istituto del turismo, alimenti e alimentazione per quello per i servizi alberghieri e della ristorazione; tecnica amministrativa per l'istituto per i servizi sociali; macchine a fluido per il tecnico delle industrie meccaniche.

Le prove scritte dell'anno scolastico 2010/2011 si terranno il 22 giugno (prima prova) e il 23 giugno (seconda prova), spiegano dal Ministero.

«Per gli istituti tecnici e professionali sono state scelte materie – spiega Gelmini - che, oltre a caratterizzare i diversi indirizzi di studio, hanno una dimensione tecnico-pratico-laboratoriale. Per questa ragione la seconda prova può essere svolta, come per il passato, in forma scritta o grafica o scritto-grafica o scritto-pratica, utilizzando, eventualmente, anche i laboratori dell'istituto».

Per il settore artistico (licei e istituti d'arte) «la materia di seconda prova ha carattere progettuale e laboratoriale (architettura, ceramica, mosaico, marmo, oreficeria ecc.) e si svolge in tre giorni».

Il decreto individua, inoltre, le materie affidate ai membri esterni: «Quest'anno, per la prima volta, la Lingua straniera è stata di norma affidata al commissario esterno negli indirizzi linguistici dell'istruzione liceale e dell'istruzione tecnica. Vanno per la prima volta ad esame le classi coinvolte nel progetto Esabac, finalizzato al rilascio del doppio diploma italiano e francese ed attuato sulla base dell'Accordo Italo-Francese sottoscritto il 24 febbraio 2009. La scelta delle materie affidate ai membri esterni ha seguito, laddove si è rivelato opportuno, il criterio della rotazione delle discipline».

31/01/2011 15.33