Niente delibere sul sito del Comune di Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5452

CHIETI. L’estate, la carenza di personale, il caldo hanno la meglio anche sugli obblighi di legge.
 

Così il consigliere comunale capogruppo della Federazione della Sinistra, Riccardo Di Gregorio,  fa notare che da quasi due mesi non è possibile riscontrare aggiornamenti nel sito istituzionale del Comun di chieti nella parte in cui si possono legegre le delibere di giunta.

Che la giunta sia stata con le mani in mano dal 13 luglio scorso? Impossibile. Allora è solo un fatto di trasparenza che il consigliere si augura venga sanato al più presto.

 «Bisogna anche considerare», ha aggiunto Di Gregorio, «il ritardo fisiologico (per il periodo estivo e con il personale in ferie) di trasmissione dell’elenco delle deliberazioni di Giunta ai Capigruppo, anche il sottoscritto ha ricevuto detto elenco con notevole ritardo complicando non poco la propria funzione politica di tutela e controllo che, tra le altre, spetta ai consiglieri. La garanzia sulla trasparenza degli atti è stato un tormentone dell’ultima campagna elettorale ripetuto e ribadito in ogni occasione pubblica da parte dell’attuale sindaco Di Primio che, una volta vinte le elezioni, si è dimenticato le promesse ed essendo questo uno dei punti qualificanti ha pensato bene di renderlo marginale rispetto al resto. Come nella più conclamata tradizione dei berluscones la libertà e la trasparenza sono assoggettate al volere del padrone e quindi, i cittadini non devono sapere cosa si delibera nelle segrete stanze».

 Il caso di Chieti non è isolato e moltissimi siti istituzionali rimangono “congelati” per mesi dimostrando che molte amministrazioni –di ogni colore- non reputano prioritaria questo specifico obbligo di legge.

02/09/2010 16.27