LANCIANO IN B

Lanciano, dopo la promozione la premiazione della Regione

Oggi calciatori e società a Pescara

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

903

Lanciano, dopo la promozione la premiazione della Regione
LANCIANO. Una fantastica cavalcata quella della Virtus Lanciano nel campionato di I Divisione, poi culminata con l'inattesa quanto meritata promozione in serie B.

La Regione, dopo la premiazione del Pescara, neopromosso in serie A, ha voluto onorare anche il sodalizio rossonero. Questa mattina, a Pescara, l'assessore allo Sport, Carlo Masci, al termine di una conferenza stampa, alla quale hanno preso parte anche il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, il Generale Manager frentano, Guerino Diomede, il capitano della squadra, Roberto D'Aversa, ed il vice presidente vicario della Figc regionale, Franco Pettinari, ha consegnato a D'Aversa e compagni ed allo stesso Diomede il trofeo dedicato alla società. Oltre a D'Aversa, c'erano, infatti, anche i calciatori Antonio Aquilanti, Carlo Mammarella e Vincenzo Aridità. Tutti atleti cresciuti, tra l'atro, nello storico vivaio della Renato Curi Pescara. «La stagione agonistica che si è appena conclusa - ha commentato l'assessore Masci - resterà negli annali dello sport abruzzese. E' forse irripetibile. Nel calcio, poi, - ha proseguito - abbiamo sfiorato l'en-plein con Pescara, Lanciano e Teramo. Per un soffio ha mancato la promozione il Chieti ma poi un team teatino, il Cus Chieti, ha riscattato la città riconquistando dopo diversi anni la A1 femminile di basket. La straordinaria vittoria del Lanciano non inorgoglisce solo una città o una provincia ma deve andarne fiero l'intero Abruzzo perchè è stata compiuta un'impresa frutto di organizzazione, passione e utilizzo oculato delle risorse a disposizione. Davvero un grande esempio di gestione sportiva. Inoltre, - ha continuato Masci - come nel caso del Pescara, va sottolineato il fatto che la società è portata avanti da imprenditori locali (il Gruppo Maio) che tengono alla città ed hanno veramente a cuore le sorti del sodalizio frentano».
Masci ha, poi, portato anche il saluto del presidente della Regione, Gianni Chiodi, impegnato a L'Aquila per la presenza contemporanea del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e di quello del Consiglio, Mario Monti. Intanto, a conferma del radicamento al territorio della Virtus Lanciano, la scelta di andare in ritiro in una località abruzzese. I rossoneri inizieranno, infatti, la preparazione atletica a Roccaraso il 21 luglio e vi resteranno fino al 5 agosto. Infine, una targa dedicata al tecnico Carmine Gautieri è stata consegnata da Masci al manager Diomede così come quattro splendide acqueforti, raffiguranti le quattro province abruzzesi