I RICORSI

Pescara. «Le multe elevate durante il giovedì ecologico sono nulle»

Il consigliere Blasioli: «lo dice la cassazione»

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2353

 Pescara. «Le multe elevate durante il giovedì ecologico sono nulle»
PESCARA. Sono state 118 le multe elevate ai pescaresi giovedì scorso per aver violato il divieto di transito in occasione della giornata ecologica.

Ma il consigliere comunale del Pd, Antonio Blasioli, ex assessore al Traffico avverte: quelle multe sono assolutamente illegittime.
«E’ la stessa Cassazione (sentenza 23661/2009)», spiega l’esponente della minoranza, «che ha chiarito che, "ove con delibera della giunta comunale, si provveda a prolungare, in un determinato periodo dell'anno, l'orario della zona a traffico limitato, il Comune deve darne idonea pubblicità, modificando la segnaletica posta all'ingresso dei varchi o in altri modi considerati dalla normativa equipollenti, in modo che l'utente sia adeguatamente informato del provvedimento"».
E sarebbe proprio il caso pescarese: «nessun cartello», sottolinea Blasioli, «era stato apposto ai varchi nelle 48 ore prima dell’entrata in vigore del divieto di transito, né alcun cartello era dato rinvenire all’interno dell’isola pedonale. Un po’ di esperienza maturata negli anni scorsi consigliò all’amministrazione di centro sinistra di realizzare cartelli fissi all’ingresso di ogni strada prima di effettuare le domeniche ecologiche, ma ciò non è successo questa volta dimostrando ancora approssimazione, inesperienza e soprattutto creando danni ai cittadini di Pescara che ora si vedono costretti ad impugnare le multe».
Per questo il Partito Democratico chiede all’amministrazione Comunale di agire in autotutela per l’annullamento di quelle multe che graverebbero altrimenti i residenti della necessità di fare ricorso dinanzi al Giudice di Pace di Pescara e l’amministrazione di doversi difendere per multe oggettivamente nulle con la possibilità, come è successo per le multe di via Misticoni, di essere condannati anche alle spese di giudizio.
Nei prossimi giorni sempre il Pd chiederà l’audizione del comandante della Polizia Municipale Maggitti in ordine al comportamento che s’intende adottare.