LA RICERCA

Dennis House e la famiglia abruzzese: le ricerche continuano e spuntano "cugini e parenti"

Una storia d'oltreoceano, la ricerca delle proprie origini ai tempi di Internet

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6924

Dennis House e la famiglia abruzzese:  le ricerche continuano e spuntano "cugini e parenti"
USA. «I miei unici ricordi italiani sono la cucina di mia madre e le salsicce alla brace di mio zio Pasquale» .

Così Dennis House, l’anchorman italo-americano da anni alla ricerca delle sue origini abruzzesi, descrive i suoi ricordi sul suo blog personale.  

«Mio zio amava sedersi  su una sedia in giardino: una scena che sembrava uscita fuori dal film “Il padrino”».  Nato e cresciuto negli States, dopo che il suo bisnonno Paolo emigrò nel lontano  1910, Dennis oggi non si accontenta più dei ricordi di infanzia ma è deciso a trovare le sue origini abruzzesi. Dopo una serie di ricerche non andate a buon fine il giornalista americano  arriva a PrimaDaNoi.it : «non riuscivo a trovare nessun  Chiulli ad Alanno», racconta Dennis, «così ho pensato di  cercare un giornale locale in Abruzzo che potesse aiutarmi a rintracciarli». Da quando l’intervista a Dennis  è stata pubblicata su PrimaDaNoi.it, si sono fatte avanti molte  persone che dicono di essere suoi parenti.  Mentre il  sindaco di Alanno conferma la sua  disponibilità  ad aiutare il giornalista della tv americana, il ventaglio delle ricerche si estende  ai Ciarocca, Angelini, Odoardi che, secondo le ricostruzioni, risultano essere imparentati alla famiglia Chiulli.

«NON RIUSCIVO A TROVARE NULLA».

 «La prima volta che arrivai in Italia, nel 1990, aprii l’elenco telefonico  nella speranza di trovare i Chiulli. Ce n’erano così tanti!» così Dennis descrive l’inizio delle sue ricerche. «In quel momento capii che sarebbe stato quasi impossibile trovare qualcosa». Fu allora che il giornalista americano decise di chiedere l’aiuto del Riccardo Ambrogio, all’epoca console italiano ad Hartford (città in cui vive  Dennis). 

«Lui mi consigliò chi cercare e come. Trovai alcuni siti e scambiai la mia mail con alcune persone che cercavano i Chiulli. Non trovai nulla e da  allora le mie ricerche rallentarono». Dopo una battuta d ‘arresto di qualche anno, in vista della nascita del suo secondo figlio (che porta il nome del suo bisnonno), Dennis riprende le speranze. Riesce a trovare John Nelson dello Utah «un altro uomo come me anche lui alla ricerca dei Chiulli, nel suo albero genealogico». Così il giornalista descrive il suo incontro fortunato con Nelson. Grazie al suo aiuto, Dennis riesce a ricostruire parte delle sue origini. «Da John ho appreso che il mio bisnonno Paolo era di Alanno. Suo padre si chiamava Crescenzo  ed  era figlio di Antonio Chiulli e Giustina Ciarocca. Ho scoperto, inoltre, le date di nascita, gli indirizzi ed altre persone che potrebbero essere imparentate con la mia famiglia: Ciarocca, Angelini, Odoardi».  Sfortunatamente  la famiglia Chiulli cui apparteneva  John Nelsen non era legata a quella di Dennis «ma il suo aiuto è stato incredibile» commenta il giornalista.

UNA SVOLTA DOPO LA PUBBLICAZIONE DELL'ARTICOLO

«Senza l’aiuto di PrimaDaNoi non avrei mai ottenuto le informazioni che ho scoperto. Grazie all’articolo pubblicato dal giornale abruzzese ho ricevuto molti contatti su Facebok di gente che ha aggiunto dettagli importantissimi sulla mia famiglia di Alanno», racconta. Secondo  una lunga lettera scritta in questi giorni  da un presunto cugino di Alanno, il bisnonno di Dennis, sarebbe emigrato a Boston dopo essere stato coinvolto in uno scontro con la polizia. «Uno dei miei nuovi cugini sarebbe un pasticcere e mi ha inviato le foto delle sue creazioni». Segnalazioni  non ancora verificate ma che aumentano  in Dennis le speranze di trovare i suoi parenti.

IL COMUNE DI ALANNO AIUTERÀ DENNIS

«Aiuteremo le ricerche» fa sapere il sindaco di Alanno  Enisio Tocco a PrimaDaNoi.it «Abbiamo un archivio anagrafe molto giovane ma ci impegneremo» e si  dice personalmente disponibile a  reperire informazioni sulla famiglia Chiulli. Anche il comune di Cugnoli, in cui risiedono molti cittadini con quel cognome, si è attivato.  «Consulteremo gli archivi storici dal 1800» assicura il sindaco Lanfranco Chiola. «Da quando abbiamo letto l’articolo abbiamo cominciato a fare qualche ricerca ma non abbiamo trovato nulla di interessante. Crescenzo Chiulli non sembra essere nato a Cugnoli››. Intanto, il campo di ricerca si apre agli Odoardi, Ciarocca ed Angelini: anche questi potrebbero essere i parenti di Dennis. Parole, segnalazioni, informazioni frammentarie che se ricomposte potrebbero portare alle origini del giornalista americano.

Marirosa Barbieri  24/02/2011 15.04

[pagebreak]

DENNIS HOUSE AND THE SEARCH FOR HIS ITALIAN ANCESTORS: “NEWLY DISCOVERED RELATIVES” APPEAR…

USA.  ‹‹My only experience with my Italian heritage has been my mother’s phenomenal Italian cooking  and the grilled sausages›› the anchorman looking for his Italian roots describes his memories this way.

«I remember my uncle Pasquale sitting in a chair in his garden in a scene right out of “the Godfather”».  Dennis was born and raised in Usa after his great grandfather had emigrated to Boston in 1910. Today his aim is to find his Italian relatives from Alanno. Though his search has been unproductive over these years Dennis continues to have hope. Finally he found PrimaDaNoi.it:« I couldn’t find an e-mail address for people named Chiulli in Alanno, so I thought I might try a local reporter in Abruzzo in the hopes a journalist with a lay of the land and its people  could help me contact these Chiulli››. After the  interview with Dennis, so many people contacted him on facebook saying they were his relatives. The major of Alanno confirmed his help in searching Dennis’ family. New important details emerged: Dennis’relatives could be found in Ciarocca, Angelini and Odoardi family too, since maiden names in Dennis’ family tree include Ciarrocca and Angelini.

«I could not find anything».

 «When I first went to Italy in the 1990s, I looked in a phone book in the hopes of seeing a Chiulli listed.   There were dozens.    This was not going to be easy” Dennis says. ‹‹My research was infrequent and sporadic since then.  I got some pointers from Dr. Riccardo Ambrogio, the former consulate to Italy based in Hartford. He advised me on what to do and who to contact. I checked some websites and swapped e-mails with some people looking for Chiulli ancestors, but found no relations, no connections››. In spite of his efforts, the information Dennis got was scarce. After the birth of his son,  he stepped up the search. ‹‹Through a genealogical website, I found John Nelson of Utah, another guy like me with a waspy name who was also researching the name Chiulli in his family tree.  He had all the information that had eluded our family for more than a century›› Dennis says ‹‹From John,  I learned my great-grandfather was born in the town of Alanno, Italy, also referred to as the commune of Alanno. In one e-mail I learned that my great-great grandfather, Paolo’s father,  was also named Crescenzo, and that his father was Antonio Chiulli.    I also learned the names of sisters, brothers, grandmothers,  even the addresses of birthplace.›› Unfortunately the Chiullis in John’s family tree don’t seem connected to Dennis’.   

THE RESULTS AFTER PRIMADANOI. «I never would have discovered new information without PrimaDaNoi”  Dennis  comments the results he has been getting since the interview. ‹‹Since then, I have been contacted by several people.  I’ve swapped e-mails and Facebook messages with some newly discovered relatives, who shared with me information . In a lengthy e-mail written in Italian from one of the cousins,   I learned according to family legend, my great grandfather left Italy after some sort of brawl in which the police were involved.  I’m just hoping I didn’t translate that part properly!›› These voices have not been confirmed yet. Anyway, Dennis is more confident than before as it emerges from his words ‹‹One newly discovered cousin is a pastry chef, and the pictures of her creations are pretty amazing››.

 THE MAJOR OF ALANNO WILL HELP DENNIS HOUSE. ‹‹I will help Dennis House in searching for his relatives›› these words belong to Enisio Tocco, major of Alanno “We will check out the records” he ensures. Good news from Cugnoli too. The little town where lots of Chiulli live speaks through the words of its major Lanfranco Chiola « Since we read the article about Dennis House we have been searching, though we have found nothing interesting yet”. At the moment the info we have are not enough. More and certain details are requested in order to find Dennis’ Italian roots.

Marirosa Barbieri  2/24/2011