Fonti rinnovabili, 80 milioni di euro per la Provincia di Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3153

CHIETI. Provincia di Chieti e Banca Europa per gli Investimenti hanno firmato il contratto, al via il Programma Elena.

CHIETI. Provincia di Chieti e Banca Europa per gli Investimenti hanno firmato il contratto, al via il Programma Elena.

Previsti 80 milioni per produrre energia da fonti rinnovabili e migliorare l’efficienza energetica degli edifici pubblici dei Comuni e della Provincia.

Il presidente Enrico Di Giuseppantonio e la Banca Europea per gli investimenti, rappresentata da Romualdo Massa Bernucci, direttore Dipartimento Mare Adriatico (Italia, Balcani, Malta), hanno firmato questa mattina il contratto che permette alla Provincia di Chieti di ottenere immediatamente 2 milioni di contributi a fondo perduto dalla Commissione Europea per predisporre tutti gli strumenti tecnici previsti da Elena. Nel dettaglio gli 80 milioni saranno composti per una quota di 60 milioni da finanziamento della Bei e per gli altri 20 milioni da risorse messe a disposizione dalle Esco (Energy Service Company) che saranno incaricate di realizzare le opere.

Il programma prevede investimenti per complessivi 80 milioni di euro grazie ai quali verranno realizzati impianti fotovoltaici sulle coperture di edifici pubblici e si raggiungerà l’obiettivo dell’efficientamento energetico sia dei sistemi di illuminazione pubblica, sia degli edifici pubblici. Nel caso degli edifici pubblici gli interventi di efficientamento riguarderanno sia la frazione termica che quella elettrica.

«IL PIU' GRANDE INVESTIMENTO MAI FATTO IN PROVINCIA»

Il contratto sottoscritto oggi dà il via libera al più grande intervento-investimento mai effettuato in provincia di Chieti in materia di miglioramento dell’efficienza energetica e di installazione di impianti che producono energia da fonti rinnovabili e che riguarderà 230 edifici.

La Provincia guidata da Di Giuseppantonio è la terza in Italia, dopo quelle di Milano e Modena, che ottiene un finanziamento a valere sul programma “Elena”. Per raggiungere tale obiettivo la Provincia ha già realizzato, grazie al cofinanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti, gli audit energetici preliminari sugli edifici, in modo da verificare per quale di essi è maggiore la capacità di risparmio attraverso gli interventi di efficientamento energetico e su quali edifici è più conveniente installare tetti fotovoltaici.

Grazie ai 2 milioni ottenuti dalla Commissione la Provincia dovrà definire gli audit energetici, costruire il Bando di gara per individuare l’advisor tecnico- legale-economico che dovrà supportare l’Ente nel predisporre i bandi che porteranno all’affidamento delle forniture alle Esco, costruire il Bando per individuare l’intermediario finanziario ovvero la banca o le banche che erogheranno alle Esco i mutui a tasso agevolato messi a disposizione della BEI. La Banca Europea per gli Investimenti: con un prestito a tassi favorevoli di complessivi 60 milioni di euro va a finanziare, attraverso un intermediario finanziario selezionato mediante la gara pubblica indetta dalla Provincia di Chieti, le Esco che si aggiudicheranno gli appalti.

CHE COS'E' ELENA

E’ lo strumento messo a punto dalla Commissione Europea e dalla Bei per offrire assistenza tecnica alle autorità locali e regionali nell’implementazione di programmi di investimento nei settori dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili. Elena mira alla mobilitazione di investimenti privati nel settore pubblico, secondo i criteri del “Third Party Financing” e “Shared Saving Contract” così da superare le attuali difficoltà di indebitamento da parte degli Enti Locali.

Elena è uno de sistemi di finanziamento delle attività previste dal Piano d’azione del Patto dei Sindaci (Covenant of Majors), di cui la Provincia di Chieti è struttura di supporto per i Comuni.

La Fondazione Carichieti ha finanziato con 100.000 euro gli audit energetici preliminari effettuati dalla Provincia sugli edifici. Oltre alla Provincia di Chieti, beneficeranno degli interventi, per quanto riguarda gli edifici, i Comuni con popolazione superiore a 4.000 abitanti: si tratta di Chieti, Lanciano, Vasto, Ortona, Francavilla al Mare, San Salvo, San Giovanni Teatino, Atessa, Guardiagrele, Casalbordino, Fossacesia, Bucchianico, San Vito Chietino, Cupello, Miglianico, Paglieta, Tollo, Orsogna, Ripa Teatina, Castel Frentano, Torrevecchia Teatina. Gli interventi sugli impianti di illuminazione pubblica sono previsti per tutti i Comuni della Provincia a condizione che gli impianti abbiano una effettiva capacità di risparmio, che assicurino il funzionamento per il tempo di ritorno dell’investimento e che non siano già oggetto di contratti

03/11/2011 10.20