"Lavorare in Abruzzo": 8 milioni per finanziare altre richieste in graduatoria

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1549

ABRUZZO.  Altri 8 milioni di euro per lo scorrimento della graduatoria e finanziare ulteriori progetti.

 

La Giunta Regionale su proposta dell'assessore alle Politiche Attive del Lavoro, Paolo Gatti, ha stanziato 8 milioni di euro per lo scorrimento della graduatoria del progetto "Lavorare in Abruzzo" per proseguire l'azione di contrasto alla crisi occupazionale e di incentivo allo sviluppo delle imprese.

Il progetto "Lavorare in Abruzzo" finanziato con le risorse recuperate dal Fondo Sociale Europeo 2000-2006 aveva già prodotto circa 2.000 nuovi lavoratori assunti a tempo indeterminato, secondo i dati forniti dalla stessa Regione.

«Le risorse saranno ripartite in parti uguali tra le quattro province abruzzesi, quindi 2 milioni di euro a provincia; proseguiamo così – commenta Paolo Gatti la terapia d'urto per cercare di arginare la difficile situazione occupazionale. Come ho già detto la crisi si combatte con atti concreti e non con in comunicati stampa tanto apocalittici quanto inutili che provengono copiosi da soggetti politici evidentemente privi di idee e proposte. A breve partirà anche il progetto "Lavorare in Abruzzo 2" che ha visto una grande condivisione di tutti gli attori sociali e che si tramuterà in nuovi incentivi occupazionali ai quali potranno attingere le imprese attive nei settori dei poli di innovazione o nelle aree di crisi della nostra regione».

04/10/2010 14.47