Tariffe. Authority, da oggi luce -0,5% e gas -0,1%

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1574

ROMA. Da oggi tariffe di gas e luce meno care: secondo l'Authority per l'Energia, la bolletta dell'elettricita' calera' dello 0,5%.

In misura meno consistente quella del gas (-0,1%). Si tratta di un risparmio di 2 euro annui per la luce, mentre la spesa per il metano sara' sostanzialmente invariata.

Nel dettaglio, spiega l'Authority, per l'energia elettrica, la diminuzione dei prezzi di riferimento (-0,5%) segue ad un'analoga riduzione registrata nel precedente trimestre. Di conseguenza, la spesa media annua tendenziale della famiglia tipo (con consumi medi di 2.700 kilowattora l'anno e una potenza impegnata di 3 kW) sara' di 421 euro, in calo di ulteriori 2 euro circa su base annua. La spesa media per la bolletta elettrica di una famiglia tipo e' progressivamente diminuita negli ultimi anni: di 27 euro (-5,9%) nel 2010 rispetto al 2009; di 43 euro (-9,1%) nell'ultimo biennio (2010 su 2008). La diminuzione dei prezzi dal 1 ottobre avrebbe potuto essere maggiore senza il crescente impatto dei sussidi alle fonti rinnovabili, in particolare per il fotovoltaico ed i certificati verdi (1,8 miliardi di euro per il 2010), interamente a carico della bolletta elettrica. Per il gas naturale, la spesa media di una famiglia tipo sara' di circa 1.013 euro nel 2010, rimanendo sostanzialmente stabile intorno ai 1.015 euro del 2009. Questa sostanziale stabilita' e' frutto del nuovo metodo di calcolo della materia prima gas che l'Autorita' ha deciso di applicare dal 1� ottobre 2010; in assenza di tale provvedimento la bolletta gas avrebbe registrato un aumento del +3,2%, proprio alla vigilia dei maggiori consumi invernali.
   L'Autorita' ha deciso di modificare il metodo di calcolo della materia prima gas per trasferire tempestivamente ai consumatori finali i benefici emergenti dai ridotti prezzi internazionali del gas spot e dalle rinegoziazioni dei contratti a lungo termine take or pay;si tratta di benefici legati ai nuovi scenari di mercato ed alla crescente produzione di gas non convenzionale.

01/10/2010 8.11