Estate. Boom di turisti in hotel italiani: a giugno +8,7%

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2452

ROMA.  Dopo un maggio non positivo, arrivano, a giugno, ottimi dati sul fronte delle presenze negli alberghi italiani che fanno ben sperare in una estate con il segno più.

ROMA.  Dopo un maggio non positivo, arrivano, a giugno, ottimi dati sul fronte delle presenze negli alberghi italiani che fanno ben sperare in una estate con il segno più.

 

«L'andamento del turismo alberghiero italiano a giugno di quest'anno, rispetto allo stesso periodo del 2010, fa segnare uno straordinario risultato», esulta il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, alla lettura dei dati relativi al monitoraggio mensile effettuato dalla Federazione. L'inchiesta é stata svolta dal 4 al 9 luglio, intervistando con metodologia internet 1.257 imprese ricettive, distribuite a campione sull'intero territorio nazionale.

«L'incremento addirittura dell'8,7% di pernottamenti registrati in tutta Italia tra italiani e stranieri rappresenta un record che da anni non registravamo. Alla luce peraltro di questa impennata - sottolinea il presidente degli albergatori italiani - il primo semestre 2011, rispetto allo stesso periodo del 2010, porta a segnare un interessantissimo +2% di presenze, la cui composizione è fortemente caratterizzata e condizionata da incrementi consistenti della clientela straniera. L'augurio a questo punto - conclude Bocca - è che l'ottimo giugno sia il miglior viatico per l'intera stagione estiva, i cui dati previsionali saremo in grado di diffondere la prossima settimana, nella speranza che l'intero settore possa registrare una crescita complessiva».

 Già nei giorni scorsi i dati forniti da Bankitalia sul turismo internazionale avevano mostrato una ripresa della spesa dei turisti stranieri nel nostro Paese. La bilancia dei pagamenti turistica, ha reso infatti noto la Banca d'Italia, ha presentato nel mese di aprile un saldo netto positivo di 983 milioni di euro, a fronte di uno di 782 milioni di euro nello stesso mese dell'anno precedente. Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia, per 2.410 milioni di euro, sono aumentate del 7,2 per cento; quelle dei viaggiatori italiani all'estero, per 1.427 milioni di euro, sono diminuite del 2,7 per cento. E oggi buone notizie arrivano anche dal turismo enogastronomico: secondo i calcoli di Coldiretti, questo comparto a fine 2011 avrà raggiunto un fatturato di 5 miliardi di euro, unico segmento in costante e continua crescita nel panorama della vacanza 'Made in Italy'.

18/07/2011 10.55