? Fancy Food, 18 aziende abruzzesi alla conquista dell'America

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

3681

?  Fancy Food, 18 aziende abruzzesi alla conquista dell'America
WASHINGTON. Si è concluso martedì il Summer Fancy Food, la grande fiera agroalimentare di Washington alla quale grazie hanno partecipato 18 aziende abruzzesi.

Diverse le tipologie di prodotti esposti: vini, liquori, olio, olive da tavola, pasta, verdure conservate, salse, miele e derivati, piatti pronti e condimenti, dolciumi, specialità alimentari varie. L’evento, giunto alla 57esima edizione, e al quale l’Abruzzo partecipa da oltre 20 anni, rappresenta il più importante appuntamento fieristico del Nord America per i produttori di alimentari e bevande.  Il presidente del Centro Estero, Daniele Becci, si dice più che soddisfatto sia per l’importante presenza abruzzese a Washington sia per i dati sulle esportazioni che confermano un trend positivo consolidato. L’interesse delle aziende abruzzesi per il mercato statunitense quindi è ampiamente giustificato visto che nel 2010 con 59,6 milioni di euro, pari al 15,5% del totale nel mondo, gli Usa sono stati il secondo paese importatore di alimenti e bevande “made in Abruzzo” dietro la Germania (70,7 milioni di euro, 18,4%). Il Canada, che partecipa con numerosi espositori al Summer Fancy Food, ha importato 25,3 milioni di euro (6,6%) con il Nord America che rappresenta, con una quota pari al 22,1%, una fetta consistente dell’export agroalimentare abruzzese. «In particolare – rimarca l’assessore Febbo – gli Stati Uniti sono il primo mercato per le esportazioni abruzzesi di pasta e olio d’oliva ed il secondo per quelle del vino. Questi numeri sono la chiara dimostrazione di quanto sia importante e vitale la nostra partecipazione a questo prestigioso appuntamento soprattutto in prospettiva futura per un ulteriore sviluppo del settore. E’ interessante sottolineare come le esportazioni del vino abruzzese hanno fatto registrare un incremento del 48,40% tra il 2010 e il 2006, rispetto ad un dato nazionale pari al 21,75%. Per quanto riguarda la pasta abbiamo registrato un aumento del 21,59% tra il 2006 e il 2010 mentre l’Italia si è fermata al +0,93%». «Il Summer Fancy Food, al quale partecipano oltre 2.440 espositori provenienti da 80 Paesi , di cui circa 230 italiane – sottolinea l’assessore regionale alle Politiche Agricole, Febbo, presente alla Fiera statunitense - rappresenta un’opportunità alla quale come Istituzione crediamo fermamente e che permette la promozione delle nostre eccellenze su un mercato florido come quello americano. L’appuntamento di Washington, così come gli altri grandi eventi internazionali, rappresenta un reale momento di riflessione e di consolidamento dei rapporti con i grandi importatori». Gli espositori abruzzesi che hanno partecipato al Summer Fancy Food sono: Dolciaria Castellana, Antenucci Antonio & C., Agrà Contado Degli Acquaviva, Pan Ducale di D’Amario Danilo & C., Pastificio Artigiano “Cav. Giuseppe Cocco”, ADI Apicoltura, Collefrisio, Pescaradolc, Delverde Industrie Alimentari, Sorelle Nurzia, Cinquina, Casale Paradiso, Farnese Vini, Caldora Vini, Az. Agr. Nicola Di Sipio, Bioalimenta, Az. Agr. “Casina Rossa”, Az. Agrituristica “Feudo Delle Ginestre”.

14/07/2011 9.19