Vino: Ue tutela Montepulciano d'Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3692

PESCARA. Il Montepulciano d'Abruzzo sarà uno dei prodotti italiani tutelati dall'Unione europea in India.

 

Lo rende noto «con estrema soddisfazione» l'assessore alle Politiche agricole, Mauro Febbo.

«Nell'ambito del "Free Trade Agreement FTA" (Trattato di libero scambio) in corso tra l'UE e il Paese asiatico, la delegazione europea - ha spiegato Febbo - ha presentato in data 1 giugno 2011 alle Autorità indiane, per conto dei titolari, le richieste di registrazione per 191 Indicazioni geografiche del nostro continente che dovrebbero beneficiare di una tutela rafforzata in esito all'entrata in vigore dell'Accordo».

Tra queste figurano 49 IG italiane, come l'aceto balsamico di Modena, il prosciutto di Parma e la mozzarella di bufala, tra cui 21 tipi di vino a DOC/DOCG e IGT, pari a quelli scelti per la Francia e la Spagna.

Tra le 21 denominazioni italiane scelte direttamente da Bruxelles c'è anche il Montepulciano d'Abruzzo Doc.

«Si tratta di un altro importante e prestigioso riconoscimento per il nostro vino - sottolinea l'assessore Febbo - che rappresenta da sempre una delle eccellenze abruzzesi più importanti. Fa piacere notare come il Montepulciano, sempre più apprezzato sui mercati internazionali, trovi la sua riconoscibilità tra i prodotti enogastronomici italiani più famosi al mondo».

Il Consorzio di Tutela Vini d'Abruzzo, titolare della denominazione, con un'apposita comunicazione al responsabile della Commissione Europea, ha manifestato il proprio assenso ad essere rappresentato dalla Delegazione europea nella procedura di richiesta di registrazione al fine di tutelare il Montepulciano d'Abruzzo anche su questo nuovo ed interessante mercato.

L'India infatti, anche se solo da qualche anno, ha aperto il proprio mercato al vino europeo e mostra segnali estremamente positivi in termini di quantità importate e soprattutto in termini di valore, con prezzi medi di vendita tra i più alti fra i paesi extraeuropei.

08/07/2011 14.37