? Forumed 2011: «grande successo per la seconda edizione»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1879

ABRUZZO. L'entusiasmo di Castiglione: «appuntamento rilevante per economia abruzzo».

Oltre 600 partecipanti alle quattro giornate di lavori, più di 250 imprese territoriali registrate e circa 300 incontri bilaterali con referenti esteri gestiti.

Questi i numeri dell'edizione 2011 di Forumed, il Forum biennale del Mediterraneo promosso dall'Assessorato allo Sviluppo economico della Regione Abruzzo, in collaborazione con Sprint Abruzzo, Centro Estero delle Camere di Commercio d’Abruzzo e ICE Pescara, svoltosi dal 27 al 30 giugno presso il Centro espositivo della Camera di commercio di Chieti.

Nutrita la platea delle autorità e degli ospiti italiani e stranieri presenti, a cominciare dalla giornata inaugurale con gli interventi del ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini, del presidente del Parlamento della Bosnia-Erzegovina, Dragan Covic, e di diverse delegazioni ministeriali e istituzionali degli oltre dieci Paesi partecipanti all'evento.

Ad aprire la manifestazione il presidente Gianni Chiodi e il vice presidente e assessore allo Sviluppo economico, Alfredo Castiglione.

«Siamo molto contenti dei risultati di questo Forumed 2011 - ha dichiarato Castiglione -. Il Forum, nonostante sia solo alla seconda edizione, si sta affermando come un appuntamento di rilevanza internazionale sempre più importante e qualificato, testimoniato dalle presenze del ministro Frattini e delle altre autorità internazionali. Inoltre la prima analisi dei dati evidenzia che il sistema imprenditoriale abruzzese ha risposto in modo estremamente positivo all'opportunità offerta».

«La Regione - ha continuato Castiglione - vuole svolgere un ruolo da protagonista nello scenario Euro-Mediterraneo, fornendo alle aziende territoriali tutto il supporto necessario per proiettarsi efficacemente nei mercati esteri».

L'appuntamento per la successiva edizione dell'evento principale Forumed è ora nel 2013, ma nel prossimo biennio «continueremo a portare avanti le azioni di continuità con tutta una serie di iniziative intermedie a sostegno delle imprese, per rafforzare i proficui obiettivi conseguiti sinora». 

02/07/2011 10.07