Bcc Castiglione Messer Raimondo e Pianella: approvato il bilancio 2010

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2750

PIANELLA. La banca si conferma al primo posto nel panorama regionale

E' stata una realtà economica e finanziaria in buona salute quella presentata ai soci della Bcc di Castiglione Messer Raimondo e Pianella, che si sono riuniti in assemblea sabato scorso nella sede di contrada Piano San Donato.

Nel panorama delle Bcc regionali, quella di Castiglione Messer Raimondo e Pianella si conferma al primo posto, per il 2010. Cresce del 15% il credito contro una media del sistema nazionale delle Bcc del 5,8%. La raccolta aumenta dell’8% rispetto alla media nazionale dell’1,70%. L’utile è di 1.775.000 con un ROE del 5%, con conseguente  aumento del Patrimonio del 7% rispetto alla media nazionale del 3,6%. Le sofferenze lorde si sono attestate al 2,45% e quelle nette all’1,22%. Una crescita gestita mantenendo sempre fede ai principi ispiratori dei 92 coraggiosi soci che 55 anni fa iniziarono questa avventura da un paesino come Castiglione Messer Raimondo, e a quelli di tutte le comunità che negli anni l’hanno sostenuta.

L’assemblea dei soci ha approvato il bilancio 2010, ha adeguato le norme statutarie e provveduto ad eleggere le cariche sociali, riconfermando l’intero consiglio di amministrazione del collegio sindacale e probiviri e, alla guida del Consiglio di amministrazione, il presidente Alfredo Savini.

«Questi dati mi inorgogliscono – ha commentato il presidente Alfredo Savini in sede di assemblea – la nostra Bcc anche in questo esercizio ha raggiunto e superato i risultati prefissati nel budget, e in un momento così difficile ha continuato a dare credito alle famiglie, agli artigiani, alle piccole e medie imprese e agli agricoltori per importi veramente interessanti. Di strada, la Bcc di Castiglione Messer Raimondo e Pianella ne ha fatta tanta, iniziando ad avere una certa visibilità anche nel panorama bancario generale: oggi siamo al 25esimo posto nella classifica della rivista “Banca Finanza”, pubblicata nel 2010. Negli ultimi 10 anni in cui questo consiglio ha avuto l’onere e l’onore di gestire la nostra Bcc, i risultati ottenuti sono stati allettanti: da poco più di mille soci siamo infatti passati a quasi  tremila, con una crescita del 108%, e abbiamo assistito ad un aumento di clienti di quasi il 50%. Oltre il 400% in più di impieghi, che oggi sono arrivati ad un totale di circa 350 milioni euro, il 261% in più di raccolta (per un totale di quasi 400 milioni) e il 120% in più di patrimonio completano il quadro. Se consideriamo che gli unici dati in decremento sono le sofferenze (le lorde sono passate dal 12,06% del 2000 al 2,45% del 2010, e le nette dal 6,28% all’1,22%), non possiamo che essere estremamente soddisfatti».

La Banca di Credito Cooperativo di Castiglione Messer Raimondo e Pianella in questi anni si è trasformata, diventando una banca diversa da quella del 2000 non solo nei numeri, ma anche in riferimento all’avvenuta espansione territoriale, determinata dall’apertura di 5 nuove filiali, 4 delle quali sulla costa (Città Sant’Angelo, Silvi, Pineto e Montesilvano), portando ad un totale di 12 punti nelle province di Teramo, Pescara e Chieti.

In sede di assemblea, il presidente Savini ha ringraziato pubblicamente il direttore generale Paolo Mingione, il gruppo dirigente e tutto il personale come squadra che ha dimostrato tutto il suo valore; il collegio sindacale, per la sua professionalità, e il Consiglio di amministrazione, che si è dimostrato leale, coeso ed in tutte le decisioni ha sempre messo al di sopra di ogni cosa gli interessi della Banca.

24/05/2011 12.58