Formazione, la Provincia di Teramo finanzia 11 nuovi corsi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5815

TERAMO. Con le risorse del Piano operativo Fse 2007-2013, la Provincia di Teramo finanzia undici nuovi corsi di formazione.

Sono rivolti a giovani disoccupati o inoccupati residenti in provincia di Teramo, tra i 18 e i 29 anni, privi di una specifica qualifica professionale.

È la novità contenuta in due diverse tipologie di bandi (rivolti sia agli enti di formazione sia agli aspiranti allievi) pubblicati sul portale dell’ente agli indirizzi www.provincia.teramo.it e www.teramolavoro.it.

I primi bandi si rivolgono a diplomati e prevedono la realizzazione di sette corsi di formazione, di 400 ore ciascuno (comprensive di 120 ore di stage), per le seguenti qualifiche:  progettista di reti informatiche, operatore commerciale estero, grafico pubblicitario, informatici e telematici, esperto in turismo integrato, esperto in marketing alberghiero, guida naturalistica equestre.

I secondi, invece, rivolti anche a giovani privi di diploma, propongono quattro percorsi integrati che, oltre al corso di 400 ore, prevedono un tirocinio di 3 mesi in azienda. I percorsi integrati consentiranno agli allievi di conseguire tre distinte qualifiche: tecnico alimentare e bioalimentare, vivaista, addetto all'assistenza personale in istituzioni (in quest’ultimo caso sono due i corsi finanziati e la durata è di 600 ore).

Il numero complessivo dei giovani coinvolti sia nei corsi sia nei percorsi integrati oscillerà da un minimo di 165 ad un massimo di 275. La scelta delle qualifiche, inoltre, è stata fatta tenendo conto delle indicazioni provenienti dal tavolo con associazioni, sindacati e università e da quanto emerso dal report dell’Osservatorio del mercato del lavoro dell’ente. Il tutto per favorire quanto più possibile l’inserimento lavorativo.

Da sottolineare anche che, nella formazione delle classi, il 50% dei posti disponibili sarà riservato (ove possibile) alle donne. Ciascun allievo, infine, percepirà un’indennità di frequenza pari a 2 euro l’ora. È anche previsto un rimborso spese pari a 500 euro mensili per ogni mese di tirocinio.

20/05/2011 16.48