ECONOMIA

Cresce mercato auto in Europa a novembre, Fca al palo

Il Gruppo fa meglio del mercato negli 11 mesi con Alfa e Jeep

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

170

 Fca accusata di gonfiare dati delle vendite auto

Marchionne

 

TORINO.  Per il quarantottesimo mese consecutivo crescono le immatricolazioni di auto nell'Europa dei 28 più Paesi Efta: secondo i dati dell'Acea, l'associazione dei costruttori europei, sono state a novembre 1.258.220, il 5,8% in più dello stesso mese del 2016. Negli undici mesi del 2017 sono state vendute complessivamente 14.493.361 auto, con una crescita del 4% sull'analogo periodo dell'anno scorso.

Resta al palo il gruppo Fca che ha consegnato a novembre 74.568 auto, con una flessione dello 0,9% rispetto allo stesso mese del 2016 e quota in calo dal 6,3 al 5,9%. E' comunque positivo il bilancio da inizio anno con 982.414 immatricolazioni, il 6,9% in più dell'analogo periodo del 2016 e la quota che sale dal 6,6 al 6,8%. Continuano a crescere Alfa Romeo, con un aumento del 23% a novembre e del 33,3% negli undici mesi grazie agli ottimi risultati di Giulia e Stelvio e Jeep che segna un +27,6% nel mese e +2,7% nell'anno con Renegade e Compass. Panda e 500 dominano anche in novembre il segmento A, con una quota nel progressivo annuo del 29,3%.

"Il buon risultato dell'Unione Europea è coerente con un andamento positivo del mercato automobilistico mondiale che è ininterrottamente in crescita dal 2010 e che nel 2017 toccherà quota 73 milioni di veicoli immatricolati (+5,1% sul 2016) con quasi tutti i mercati nazionali in crescita", commenta Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor. La crescita europea - sottolinea - interessa tutti i Paesi dell'Unione tranne Finlandia, Irlanda e Regno Unito, quest'ultimo all'ottavo calo consecutivo. L'Anfia prevede per l'anno volumi di immatricolazioni tra i 15,5 e i 15,7 milioni di unità (+2,4%).