VIRTUALE

Banche: sempre più online, sportelli calano a 30mila

A fine 2015 -2,1%. Sotto media Ue ma in linea con Germania

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

155

Banche: sempre più online, sportelli calano a 30mila

ROMA. Sempre più online e sempre meno sportelli bancari in Italia.

L'effetto congiunto dell'avanzata delle nuove tecnologie e della ristrutturazione del sistema dopo gli anni di boom (anche del mercato immobiliare) fa proseguire il calo delle filiali fisiche che, secondo i dati dell'Abi, sono scesi del 2,1% a fine 2015 arrivando oramai alla soglia delle 30mila unità.

L'Italia è sotto la media Ue come numero di sportelli in rapporto agli abitanti ma si trova sui livelli simili a quelli della Germania. Nel nostro paese infatti ogni 100.000 abitanti ci sono 49 sportelli (44 sportelli a fine 2014 in Germania), mentre la media europea è di 36 sportelli ogni 100.000 abitanti.

Anche nei giorni scorsi una ricerca della First Cisl, riferita a dati 2014, aveva evidenziato come l'Italia non avesse un problema di sovradimensione delle filiali fisiche o di anomalia di numero di banche (650, al quarto posto in Ue) e di dipendenti (300mila).

Anche sul numero degli sportelli, dice il sindacato, in riduzione generale ovunque, il nostro paese e' al quarto posto e in linea sia in rapporto alla popolazione che alla presenza territoriale ma è carente rispetto al numero di imprese.

Sicuramente quindi c'è un problema di taglio di costi che le banche devono affrontare in una fase di crisi ma a determinare il cambiamento è soprattutto l'arrivo delle nuove tecnologie e il cambiamento delle abitudini dei clienti. Ancora l'Abi rileva come la frequenza di visite mensili presso lo sportello passa da 1,5 volte al mese nel 2008 a 1,1 volte al mese nel 2015, mentre l'utilizzo del canale internet per le operazioni bancarie è in forte aumento e passa da 1,1 volte al mese del 2008 a 1,9 del 2015. Una sfida che coinvolge sia banche che sindacati i quali stanno provando a ripensare il ruolo delle filiali e degli stessi lavoratori in un nuovo modello di banca che salvaguardi occupazione e ricavi.