ECONOMIA

Nasce la nuova Supercoop di Unipol

Da Nord Est all'Adriatico fino al Sud, detiene oltre 20% Unipol

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

187

 Nasce la nuova Supercoop di Unipol

MILANO.  Non taglierà esercizi né tantomeno gli ipermercati, il cui modello andrà comunque rivisto. Guarderà anche ai servizi, a partire dal turismo e dallo sviluppo del settore librario. La finanza le interessa necessariamente: è il primo azionista di Unipol, con una quota maggiore di quanto emerso fino a oggi e leggermente superiore al 20%. E' la nuova Coop Alleanza 3.0, che riunisce Coop Adriatica, Coop Consumatori Nordest e Coop Estense. Nel mese di settembre 77 assemblee territoriali, con la presenza di quasi 15mila soci, hanno dato il via libera a larghissima maggioranza (il 99%) alla fusione delle tre grandi cooperative e al loro statuto.

Ora le assemblee dei delegati hanno ratificato la decisione fortemente voluta dai consigli di amministrazione e quindi la 'Supercoop' è realtà, ufficialmente operativa dal primo gennaio. La presenza sul territorio è notevole: detiene 419 punti vendita, di cui 56 ipermercati, in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Puglia, Basilicata e, tramite società controllate, in Trentino, Lazio, Campania e Sicilia. Con la fusione “non andiamo a chiudere negozi, non abbiamo sovrapposizioni", afferma nella presentazione a Milano Adriano Turrini, presidente della Coop Adriatica e prossimo presidente di Alleanza 3.0, anche se ammette che "il modello degli Ipercoop (la tipologia che più ha sofferto la crisi, Ndr.) dobbiamo riformarlo al meglio".

Il nuovo colosso della distribuzione ha 2,7 milioni di soci, quasi 5 miliardi di fatturato, oltre 22mila dipendenti: è la più grande cooperativa italiana e, per numero di soci, dell'intera Europa, anche considerando che queste cifre che includono unicamente le società del core business ed escludono invece controllate e partecipate attive nei settori finanziario e assicurativo, turismo, comunicazione, librerie e immobiliare. Ma è anche in questa direzione che guarda per il futuro.

"Allargare il perimetro serve non solo a competere meglio, ma anche per rimanere più vicini possibile ai singoli soci, che restano il nostro riferimento principale", aggiunge Paolo Cattabiani, presidente di Coop Nordest. E non si dimentica il Meridione.

"Il Sud ha grandi potenzialità e ci sta dando già oggi ottimi risultati: problemi di criminalità per intenderci non ne abbiamo mai incontrati e gli unici tentativi di estorsione li ho registrati altrove", aggiunge Mario Zucchelli, presidente di Coop Estense. Infine c'è anche la finanza, a partire dal fatto di essere il primo azionista di Unipol della quale deterrà poco più del 20%.

"Direttamente una quota del 9%, poi abbiamo forme di partecipazione indirette attraverso Finsoe" per cui "abbiamo chiesto autorizzazione alla Consob per poter mettere in atto questo processo in totale trasparenza", spiega Turrini. Che sulla tempistica di scioglimento della stessa Finsoe, avviata da tempo, risponde: "Siamo già a buon punto e vedremo nei prossimi mesi, senza fretta, l'epilogo di questo percorso".

Cosa cambia per i soci?

Chi era socio di Coop Consumatori Nordest, Coop Adriatica o Coop Estense diventerà in automatico socio di Coop Alleanza 3.0.
La nuova Cooperativa opererà in più ambiti: spesa, salute, cura della persona, integrazione sanitaria e previdenziale, turismo, cultura, distribuzione dei carburanti, elettricità e gas, prodotti assicurativi e finanziari.
Il Prestito sociale continuerà a essere un'opportunità per i soci e la cooperativa, anche grazie a un nuovo Regolamento, che promuoverà garanzie, controlli e trasparenza ancora migliori. Il saldo dei libretti delle tre cooperative verrà trasferito in automatico su quello di Coop Alleanza 3.0, sino al limite di 36 mila euro. Eventuali somme eccedenti tale limite, fissato per legge, saranno infruttifere e saranno restituite ai soci. A negozio, alla prima occasione, il vecchio libretto verrà annullato e sostituito da uno nuovo (non è necessario farlo dal 1° gennaio). 

Clicca qui per scaricare il nuovo Statuto di Coop Alleanza 3.0, in vigore dal 1 gennaio 2016