INDUSTRIE

Invitalia-Denso, firmato contratto di sviluppo per sostenere stabilimento San Salvo

Salvaguardati 984 posti di lavoro e nuove prospettive per 20 addetti

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

3204

Invitalia-Denso, firmato contratto di sviluppo per sostenere stabilimento San Salvo

SAN SALVO. Invitalia e Denso Manufacturing Italia hanno firmato un Contratto di Sviluppo industriale per sostenere il processo di innovazione tecnologica e incrementare la capacità produttiva dello stabilimento di San Salvo.
Denso Manufacturing Italia fa parte della multinazionale giapponese Denso e produce alternatori, motori di avviamento e piccoli motori elettrici per auto e veicoli commerciali e industriali.
La firma permetterà di salvaguardare il livello occupazionale dello stabilimento abruzzese, che dà lavoro a 984 persone, e di creare occupazione per 20 nuovi addetti.
L'accordo è stato siglato a Roma da Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, e Marco Mari, direttore Risorse Umane.
All'incontro erano presenti Mario D'Urbano, vicepresidente di Denso Manufacturing Italia Spa, e Pasquale Palmieri, responsabile Risk & Compliance. Per Warrant Group era presente Francesco Lazzarotto.
Per innovare la gamma di prodotti del sito abruzzese sono state realizzate linee di produzione ad alto contenuto tecnologico ed elevato livello di automazione; investiti 49,6 milioni di euro, di cui 24,7 finanziati da Invitalia con mutuo a tasso agevolato e 3,2 finanziati dalla Regione Abruzzo con un contributo in conto impianti.
L'intervento ha consentito di realizzare: un alternatore con migliori prestazioni e minore impatto ambientale; un motore elettrico "Start&Stop" utilizzato dalle case automobilistiche per il risparmio di carburante e per ridurre le emissioni nocive; un motorino per tergilunotto, più silenzioso e con miglior rendimento.
Parte della somma (2,3 milioni) è stata destinata a un programma di ricerca e sviluppo finalizzato a rendere i processi produttivi più efficienti e più rispettosi dell'ambiente. «l'accordo con Denso Manufacturing - ha affermato Domenico Arcuri - conferma che l'Italia può intercettare investimenti ad alto contenuto tecnologico e diventare attrattivo per le grandi aziende estere. Invitalia, grazie ad agevolazioni e semplificazioni garantite dal Contratto di Sviluppo, continua a suscitare un significativo interesse da parte di importanti multinazionali a investire anche nel Centro-sud».