IMPRESE

Sturtup che creano lavoro, Fondazione Unipolis sceglie un progetto abruzzese

800 imprese candidate e 3 mila giovani under 35 di tutta Italia

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2383

Sturtup che creano lavoro, Fondazione Unipolis sceglie un progetto abruzzese



ABRUZZO. È CODE0039: Cooperativa Designer Italiani il progetto abruzzese di startup selezionato fra le oltre 800 proposte imprenditoriali presentate per il Bando “culturability - fare insieme in cooperativa” da 3 mila giovani under 35 di tutta Italia.
CODE0039 fa parte dei quindici progetti a cui andrà il contributo economico, previsto dall’iniziativa promossa da Fondazione Unipolis con l’obiettivo di supportare la nascita di startup create da under 35 nei settori culturale e creativo.
Al centro del progetto, che avrà sede nella città di Lanciano, l’idea di creare una rete di giovani designer che verranno promossi con un unico brand dedicato a oggetti autoprodotti, 100% Made in Italy, low cost e sostenibili. 0039 come il prefisso italiano per il marchio ideato dai 7 designer under 35 abruzzesi che hanno presentato il progetto. La cooperativa offrirà un’infrastruttura fisica e virtuale per supportare i creativi, occupandosi della distribuzione e commercializzazione dei loro prodotti. Ulteriore obiettivo sarà lo sviluppo di un proprio e-shop e di store virtuali diffusi attraverso un progetto pilota di realtà aumentata, fino alla realizzazione di una serie di negozi temporanei ed itineranti.
Nei giorni scorsi la Commissione di Valutazione, appositamente costituita, ha concluso i propri lavori di analisi e confronto, scegliendo le 15 neo imprese tra i 272 progetti imprenditoriali, completi di business plan e piano economico finanziari, inviati entro il 31 ottobre scorso. Ciascuna nuova impresa riceverà un contributo di 20 mila euro a fondo perduto – per un totale complessivo di 300 mila euro – oltre ad un’attività di supporto e mentoring per accompagnare le cooperative sul mercato.
Si conclude così un percorso durato quasi un anno, che ha visto nella fase iniziale la partecipazione di ben 824 progetti presentati 3 mila giovani, in maggioranza donne, provenienti da tutta Italia. I 15 progetti selezionati vedono direttamente protagonisti 66 giovani, i quali hanno così messo le basi per creare altrettanti posti di lavoro, che potranno aumentare in virtù del consolidamento delle iniziative imprenditoriali. Si tratta di progetti e modelli di business diversi tra di loro, che testimoniano il grande fermento e le tante energie che si muovono nel mondo creativo e culturale italiano. Soprattutto, sono espressione dell’ingegno e della capacità dei tanti giovani che vogliono essere protagonisti e imprenditori del proprio futuro.