INDUSTRIE

Italcables di Cepagatti: salta l’ accordo sul destino dei 36 lavoratori

Scontro duro nel corso della riunione

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2281

L'assessore Antonio Martorella

L'assessore Antonio Martorella

PESCARA. Ieri presso la sede dell’assessorato al Lavoro della Provincia di Pescara, si è svolto un incontro convocato e presieduto dall’assessore Antonio Martorella.
La riunione era stata convocata per discutere della vertenza sindacale riferita all’Italcables di Cepagatti, che produce trafilature metalliche.
L’incontro era stato sollecitato dalle segreterie provinciali di Fiom Cgil e Cisl Fim in riferimento alla procedura di mobilità dei 36 dipendenti, aperta lo scorso 28 agosto. All’incontro, che ha visto anche la partecipazione del capo di gabinetto della Prefettura, Ida De Cesaris, hanno preso parte i dirigenti dell’azienda, assistiti da Fabio Scalzini, di Confindustria Pescara.
Ascoltate le motivazioni alla base della determinazione aziendale e le richieste avanzate dalle organizzazioni sindacali, dirette all’utilizzo di altri ammortizzatori sociali, il tentativo di mediazione istituzionale è stato interrotto bruscamente a causa del forte dissidio tra le organizzazioni sindacali, tali da rendere ingestibile la fase di mediazione proprio nel momento in cui l’azienda stava esponendo una proposta alternativa.
«Insieme alla Prefettura- ha dichiarato l’assessore Martorella - la Provincia conferma la propria disponibilità alla prosecuzione delle trattative finalizzate alla massima riduzione dell’impatto sociale e per la salvaguardia degli interessi dei lavoratori e del territorio». Per il momento, però, ancora nulla di fatto.