ECONOMIA

Crisi Val Pescara, approvati il piano di rilancio e programma interventi

Giovedì la presentazione in Provincia

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

1340

Crisi Val Pescara, approvati il piano di rilancio e programma interventi
PESCARA. Con l’approvazione del piano di rilancio dell’area di crisi Val Pescara fa un ulteriore passo avanti l’iter per attivare iniziative a sostegno delle zone più disagiate del territorio pescarese.

L’area interessata non è solo quella della Val Pescara come sembrerebbe dal nome ma anche quella dell’area vestina e il Piano è stato messo a punto a seguito di una serie di riunioni del gruppo di lavoro a cui hanno partecipato le parti sociali (Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Poli, Confindustria, Cna, Cciaa ecc..).
«Il procedimento, che oggi arriva ad un punto di svolta, ha preso il via nel 2011 da un decreto ministeriale che ha dato la possibilità alle Regioni di indicare le aree di crisi - spiegano il presidente della Provincia Guerino Testa e l’assessore Angelo D’Ottavio. In Abruzzo la Regione ha individuato, oltre alla Val Pescara, anche le aree di crisi della Valle Peligna, Val Vibrata e Val Sinello, che seguiranno percorsi propri».
E’ stato, tra l’altro, istituito un Tavolo di crisi che si è riunito dieci volte e poi ha dato il via libera al Piano che prevede, in sintesi, una serie di azioni articolate in tre assi di intervento: infrastrutture, imprese e semplificazione amministrativa.
«Parliamo – commentano il presidente della Provincia Guerino Testa e l’assessore Angelo D’Ottavio - opere attese da anni, ritenute indispensabili da amministratori, cittadini e forze economiche ma fino ad oggi mai realizzate e che possono servire ad imprimere una svolta in un periodo di difficoltà che coinvolge tutti i settori. Pensiamo alla bonifica e reindustrializzazione del sito produttivo di Bussi, alla viabilità dell’area vestina, alla valorizzazione dei corsi d’acqua, al rilancio del turismo, al sostegno alla Green e alla Digital Economy, al credito per le imprese, alla semplificazione amministrativa e all’abbattimento del digital divide. E’ stata fondamentale, dall’inizio di questo percorso, la partecipazione attiva delle parti sociali e della Regione Abruzzo, che ringraziamo sentitamente per l’impegno costante», concludono il presidente della Provincia e l’assessore.
I dettagli del Piano saranno illustrati giovedì prossimo.