VINO

Promozione del vino d’Abruzzo all’estero, contributo di 2,7 mln

«Sostegno alle aziende e alle nostre produzioni qualità»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3200

Promozione del vino d’Abruzzo all’estero, contributo di 2,7 mln
ABRUZZO. La Regione Abruzzo, mette a disposizione della aziende vitivinicole importanti risorse finanziarie per la promozione sui mercati esteri dei vini di qualità (Do e IG).

L’assessore regionale alle Politiche agricole Mauro Febbo comunica che i fondi ministeriali messi a disposizione per il “Programma sui mercati dei Paesi terzi”, ammontano a 2.780.808 di euro e saranno destinati al cofinanziamento al 50%. Con una determina dirigenziale inoltra si invitano le aziende a presentare i progetti per la Campagna vitivinicola 2012/2013 come da disposizioni dell’OCM Vino.
«Si tratta di un ulteriore ed importante prezioso tassello a disposizione dei nostri produttori», ha dichiarato l’Assessore Febbo che ha aggiunto: «Attraverso questo contributo infatti l’Abruzzo potrà realizzare una campagna promozionale per una spesa complessiva di 5.561.616 di euro che sono indispensabili per dare ulteriore forza e riconoscibilità al nostro eccezionale vino all’estero. I dati che abbiamo a disposizione mostrano come le esportazioni del vino abruzzese siano in continua crescita, rappresentando la punta di diamante per il commercio all’estero, ed è giusto che la Regione sostenga le aziende e prosegua a lavorare con specifiche strategie di promozione del prodotto made in Abruzzo che in questi anni hanno ottenuto ottimi risultati».
I progetti non devono avere un rapporto tra spesa e fatturato aziendale superiore al 20% e avere durata annuale; non devono comportare una spesa inferiore a 100.000 euro per paese o zona geografica; possono comportare una spesa per incontri con operatori e/o giornalisti fino ad un massimo del 10% del budget; inoltre gli aspiranti beneficiari devono avere una produzione di 150.000 bottiglie corrispondente minima di 1.125 ettolitri; i progetti devono avere la seguente articolazione: promozione e pubblicità; partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale, campagne di informazione e promozione sulle DO e IG da attuarsi presso i punti vendita (GD, ristorazione ecc.), altri strumenti di comunicazione.
I progetti inoltre devono essere compatibili ed in linea con i programmi di promozione che la Regione Abruzzo adotta annualmente ed in particolare: devono riguardare i produttori abruzzesi che abbiano ottenuto i vini da promuovere, prodotti ed imbottigliati nella Regione Abruzzo, dalla trasformazione dei prodotti a monte del vino abruzzese (uve, mosti, vini nuovi in fermentazione); riguardino i vini, a denominazione di origine e/o indicazione geografica della Regione Abruzzo.
Per l’assegnazione dei fondi verrà stilata una graduatoria di merito e qualora non fosse possibile soddisfare le aziende ammissibili con i fondi a disposizione, la Regione è intenzionata ad assegnare risorse supplementari attraverso il trascinamento di finanziamenti provenienti da altre misure.