ALLEVATORI

Pasqua, solo agnelli abruzzesi con marchio Igp sulle tavole dei marsicani

Al mattatoio saranno macellati i primi 2000 capi

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

3581

Pasqua, solo agnelli abruzzesi con marchio Igp sulle tavole dei marsicani
ABRUZZO. Feste pasquali con agnelli locali, marchio Igp, sulle tavole dei marsicani.

E’ partita questa mattina, alle 10, nel mattatoio comunale gestito dalla coop carni marsicane, la macellazione dei primi 2mila animali allevati nella Marsica da dieci aziende che hanno ottenuto la certificazione di qualità – agnello del centro italia IGP-.
«Per il territorio è un momento importante», afferma Redento Pensa, presidente della Coop e direttore della struttura, «poiché in occasione della Pasqua, i consumatori potranno gustare agnelli provenienti dai nostri allevamenti nutriti in modo naturale con i foraggi dei pascoli incontaminati della Regione verde d’Europa, mentre gli addetti ai lavori potranno ottenere un giusto guadagno rispetto alla vendita all’ingrosso ai commercianti».
Questa iniziativa risponde pienamente agli obiettivi dell’amministrazione di Avezzano e degli altri Enti che hanno investito e creduto nell’operazione mattatoio comunale. «Una struttura che, da quando è entrata in funzione, continua a crescere consentendo la valorizzazione delle produzioni locali di qualità».
Le carni con la certificazione comunitaria Igp potranno essere acquistate nei macelli aziendali aperti nella maggior parte dei Comuni della Marsica, Confagricoltura plaude alla crescita del mattatoio.
«La rete della qualità», afferma il presidente Fabrizio Lobene, «rappresentata da produttori e macellai cha hanno aderito al progetto Igp, è la strada maestra da percorrere per battere la concorrenza delle carni a basso costo provenienti da altre zone ma senza garanzie per i consumatori».