Pubblicato il bando per i finanziamenti agli agriturismo: 20 mln disponibili

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5404

ABRUZZO. E’ stato pubblicato sul Bura del 23/03/2011 n. 20  il bando pubblico riguardante l'attivazione della Misura 311 "Diversificazione verso attività non agricole-Azione 1: Investimenti in azienda per attività agrituristica".

La linea d'azione 1 della Misura 3.1.1 del Piano di sviluppo rurale prevede investimenti in aziende agricole dedicate all'attività agrituristica, comprendenti la manutenzione straordinaria, la ristrutturazione e il restauro di fabbricati già a servizio dell'azienda agricola al fine di realizzare ed allestire sia nuovi alloggi agrituristici sia punti di ristoro. Inoltre il finanziamento prevede la possibilità di realizzare piazzole di sosta per caravan e camper; l'abbattimento delle barriere architettoniche; la sistemazione di spazi esterni all'azienda agrituristica con parcheggi autovetture, giardini, illuminazione, sistemazione viabilità aziendale; laboratori polifunzionali, dispense, locali per la degustazione dei prodotti aziendali offerti ai visitatori; lo sviluppo di attività didattiche, culturali, sportive, ricreative, di artigianato rurale non agricolo, escursionistiche e ippoturismo. L'azione sarà applicata nelle aree collinari e montane ed è rivolta agli imprenditori agricoli nella forma di impresa singola e associata.

«Grazie al Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 (PSR) - afferma l'Assessore Mauro Febbo - la Regione Abruzzo ha la possibilità di sviluppare un'azione che prevede investimenti pari a 20 milioni di euro destinati al rilancio di un settore strategico come quello dell'agriturismo. Da oggi infatti sono aperti i termini di presentazione delle domande per le istanze da parte dei beneficiari».

«Si tratta di un passaggio molto atteso e fondamentale per la nostra azione di governo - ha ribadito l'assessore regionale Mauro Febbo - che finalmente è stato portato a termine e che ci permette di realizzare interventi sostanziosi. Si tratta di azioni indispensabili per il rilancio dell'attività agrituristica che, siamo certi, rappresenta un aspetto chiave per il mondo agricolo e un volano per la ripresa dell'economia regionale».

«Voglio ricordare che il bando arriva contemporaneamente alla nuova legge sugli agriturismi il cui obiettivo rilevante è quello di restituire loro la natura originaria: difendere e valorizzare l'immenso patrimonio naturalistico ed enogastronomico abruzzese. Stiamo lavorando con la Direzione Agricoltura - ha concluso Mauro Febbo - affinché sia possibile porre fine alla confusione con il mondo della ristorazione, per ridisegnare e per marcare sempre di più le differenti vocazioni, in modo che il consumatore abbia la massima certezza sulla qualità e l'origine dei prodotti che gli verranno offerti».

23/03/2011 16.50