Formazione, Gatti: «8 mln per innovazione e ricerca»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1500

ABRUZZO. Intesa con università su progetto "reti per alta formazione".

Questa mattina, a Pescara, nella sede dell Regione, è stato firmato dall'assessore al Lavoro, Paolo Gatti, e i rappresentanti dei tre atenei abruzzesi il progetto speciale multiasse "Reti per l'Alta Formazione", che stanzia 8 milioni di euro di risorse programmate nel Piano Operativo 2009/10/11 del Fondo Sociale Europeo 2007/13.

Il progetto, in linea con la Strategia Europea per l'Occupazione, si pone come obiettivi fondamentali la crescita del capitale umano regionale, attraverso la promozione dell'innovazione come fattore di competitività del sistema economico, e il rafforzamento della formazione tecnico-scientifica.

In particolare, le risorse serviranno alle università per formare figure professionali in grado di affiancare le piccole e medie imprese abruzzesi nei processi di crescita e di innovazione, sia in termini di processo, che di prodotto.

Il progetto contempla quattro azioni di intervento: rafforzare le competenze dei giovani ricercatori che operano negli atenei abruzzesi attraverso l’opportunità di accedere a corsi di alta formazione nella ricerca; attivare master e corsi di perfezionamento finalizzati a sostenere la ricerca ed il trasferimento tecnologico dei suoi risultati per diffondere le conoscenze nei sistemi produttivi locali e rafforzarne la capacità delle imprese locali di accedere all'innovazione tecnologica ed organizzativa; sviluppare un'azione innovativa che impegni l'intera filiera dell'Istruzione e della Ricerca (Università, Centri di Ricerca, Istituti di istruzione secondaria e primaria) verso l'orientamento alle discipline tecnico-scientifiche degli studenti in età scolastica; promuovere accordi e partenariati tra università e centri di ricerca abruzzesi ed esteri per la realizzazione di scambi e di progetti di ricerca e trasferimento tecnologico.

«Nell'azione complessiva di sostegno all'economia e all'occupazione regionale - commenta l'assessore Paolo Gatti - un ruolo centrale gioca, a nostro avviso, il mondo dell'Università e della Ricerca. Con questo protocollo sosteniamo i ricercatori e incentiviamo il trasferimento tecnologico dal mondo accademico all'impresa, spingendo verso una sinergia sempre più concreta e seria fra atenei abruzzesi e imprese. Il progetto che abbiamo siglato oggi, rispetto al passato, aumenta le risorse che mettiamo loro a disposizione».

 07/03/2011 16.18