Hi-tech, Selta: cambia l’azionariato ed il presidente

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3507

TORTORETO. Selta ha annunciato il cambio dei vertici societari.

L’azienda è specializzata nei settori delle reti di comunicazione e nelle tecnologie di automazione per le società elettriche e ferroviarie, cui sono dedicate rispettivamente le sedi di Tortoreto (Teramo) e di Cadeo (Piacenza) ed ha annunciato cambiamenti nell’azionariato e nella direzione all’insegna della continuità.

La famiglia Carpani, erede del fondatore Domenico e residente a San Benedetto del Tronto, raddoppia la  sua partecipazione azionaria e sale al 70%. L’operazione avviene rilevando la quota di Giuseppe Bertolini, cofondatore dell’azienda nel 1972, nonché di altri soci minori.

Contemporaneamente, l’azienda ha nominato Carlo Tagliaferri presidente operativo dell’azienda. Maurizio Carpani è vicepresidente e Giampietro Freddi è confermato amministratore delegato. Tagliaferri, 62 anni, mantiene anche una serie di responsabilità operative, tra cui lo sviluppo strategico dell’azienda, i nuovi mercati e l’internazionalizzazione.

Selta ha concluso il 2010 con 56 milioni di fatturato, di cui il 33% verso l’estero e con particolare successo sul mercato spagnolo dove è presente con una propria sede.

Con due poli industriali e di progettazione, a Cadeo (Piacenza), dove ha sede l’azienda, e a Tortoreto (Teramo), Selta ha una forte impronta di innovazione, 120 addetti alla progettazione su un totale di 315 dipendenti e un investimento in ricerca e progettazione superiore al 12% del fatturato.

18/02/2011 8.37