Enel, in Abruzzo pronti investimenti da 210 milioni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1521

ABRUZZO. La cifra comprende miglioramenti sulla rete elettrica di distribuzione, sulla produzione di energia e sui servizi, secondo un piano di sviluppo avviato nel 2010 e destinato ad essere completato nel 2014.

Si tratta di un piano articolato che vede coinvolti, in varia misura, i 770 dipendenti Enel che lavorano in Abruzzo, dove la capacità installata nelle centrali di produzione di energia è di 927 MW tra impianti idroelettrici (919 Mw) ed eolici (8 Mw), mentre le linee elettriche attive si estendono per oltre 34.000 Km.

Ogni anno lavorano con Enel anche decine di aziende locali che svolgono opere di manutenzione. Inoltre, con la nascita di Enel Green Power (EGP), la società del Gruppo Enel dedicata allo sviluppo e alla gestione delle attività di generazione di energia da fonti rinnovabili a livello internazionale, si conferma il ruolo strategico dell'Abruzzo nella produzione di energia verde. EGP, che in Abruzzo ha circa 50 dipendenti e 18 impianti, in questi giorni sta procedendo ad ottimizzare le proprie attività sul territorio, con il pieno coinvolgimento dei sindacati, secondo linee strategiche che tutelano i posti di lavoro e le singole professionalità.

La direzione interregionale che interessa l'Abruzzo passerà da Napoli a Roma, nell'ottica della tutela delle risorse e di una costante vicinanza al territorio. EGP prevede, dal 2010 al 2014, un investimento complessivo di circa 60 milioni di Euro. Anche Enel Sole, la società di Enel per l'illuminazione pubblica e artistica, è presente in Abruzzo con quasi 10.000 punti luce gestiti ed interventi di illuminazione artistica di qualità in varie città tra cui Chieti e Vasto.

Enel è inoltre attiva in Abruzzo anche con Enel Cuore, la Onlus costituita nel 2003 per coordinare e gestire fondi dell'azienda destinati alla beneficenza e alla solidarietà. La Onlus opera in partnership con le altre associazioni e con il mondo del volontariato nell'assistenza sociale e socio-sanitaria, nell'accoglienza di soggetti svantaggiati, in particolare bambini, anziani e disabili e ha sostenuto iniziative in Abruzzo per circa 200mila euro.

16/02/2011 17.55