Franco Pomilio eletto nella nuova giunta di Confindustria Assafrica & Mediteraneo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2473

PESCARA. Assafrica & Mediterraneo la divisone di Confindustria che si occupa dello sviluppo imprenditoriale in 72 paesi del bacino Mediterraneo e dell’area Mediorientale definisce le strategie per i prossimi anni.

Nuovo e prestigioso incarico per Franco Pomilio, presidente dell’agenzia di comunicazione integrata  Pomilio Blumm,  che è stato eletto tra i nove membri del direttivo nazionale di Assafrica & Mediterraneo che a breve designerà anche il prossimo vertice (presidente e 4 vice-presidenti) e in occasione della celebrazione del 30 anniversario della storica associazione di Confindutria, accoglierà altri nuovi 100 prestigiosi soci tra i quali citiamo  Unicredit, Intesa San Paolo  e Siemens.

Nell’ Africa Sub sahariana  il PIL è passato dallo 0,9 del 2009 al 4,5 del 2010 (fonte Consensus – Confindustria), in Medio Oriente e Nord Africa dall' 1,4 al 4,4; in America Latina addirittura – 2,1 nel 2009. Le quote di mercato italiane nell'Africa settentrionale sono al 10,8 nel 2009 e 4,4 nel 2009 in Medio Oriente in decrescita rispetto ai dati anche di due anni fa (11,4 e 4,6).

«Ciò significa maggiori opportunità ma anche una maggiore competizione e necessità di fare sistema», ha spiegato il presidente Pomilio. «Questi dati dimostrano quanto il bacino euro-mediterraneo costituisca un’opportunità non più di  delocalizzazione ma di vera e propria internazionalizzazione anche delle pmi  che rappresentano il tessuto connettivo del sistema imprenditoriale italiano e naturalmente abruzzese. Dopo aver ospitato i giochi del mediterraneo l’Abruzzo ha davanti a se l’opportunità di diventare una delle prime regioni meridionali italiane a sviluppare strategie di sistema verso il mediterraneo con concrete possibilità  di diventare una delle interessate principali per lo sviluppo dell’area orientale. Sebbene in questo senso la Regione Abruzzo abbia riconosciuto l’importanza di attività politiche dedicate al Mediterraneo, in altre regioni come Puglia e Calabria sono stati creati assessorati completamente dedicati allo sviluppo in queste aree, dotati di ingenti risorse finanziarie che partecipano anche al Venture Capital e agli investimenti imprenditoriali.  Il futuro è li  nel Mediterraneo - ha concluso Franco Pomilio - e con la nostra  impresa stiamo investendo in partnership stabili sia nell’area matura del Nord africa che in quella emergente». 

18/12/2010 12.08