La camera di commercio di Teramo sostiene le settimane bianche sul Gran Sasso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1987

TERAMO – La camera di commercio continua la campagna di promozione turistica e offre contributi agli amanti delle vacanze sulla neve.

7

L'ente camerale giorni fa ha predisposto una dotazione di 90.000 euro per agevolare le vacanze all'interno del parco nazionale del Gran Sasso.

 Le iniziative turistiche saranno sovvenzionate per circa 40 euro a persona più un rimborso del 10% sullo skypass.

I contributi riguardano gruppi di minimo 10 persone che alloggeranno negli alberghi, bed&breakfast, case vacanza e agriturismi, dei comuni di Pietracamela e Fano Adriatico.

I pernottamenti devono essere di almeno 3 giorni consecutivi, dal giovedì alla domenica, dal 5 al 23 dicembre e dal 7 gennaio al 22 aprile.

 Le sovvenzioni sono rivolte a scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado, gli sci club, le associazioni Onlus, i cral aziendali, i circoli ricreativi, i circoli culturali, le organizzazioni turistiche senza scopo di lucro, i gruppi di turismo sociale organizzati dai comuni o dalle organizzazioni professionali e le parrocchie.

 L'iniziativa è parte di una politica che vuole incrementare il turismo tra le montagne del Gran Sasso, ed è iniziata da alcuni anni con il piano di sostituzione degli impianti sciistici tra i comuni di Prato di Tivo e Prato Selva.

«Dopo gli ingenti investimenti sostenuti insieme alla Provincia di Teramo che hanno consentito di dotare le stazioni di Prati di Tivo e Prato Selva di impianti di risalita all’avanguardia», dichiara Giustino Di Carlantonio, Presidente della Camera di Commercio di Teramo, «è necessario intervenire con opportune azioni di promozione per incrementare i flussi turistici nei periodi di bassa stagionalità, e consentire a tali strutture ed a quelle ricettive di lavorare con continuità».

Inoltre la Camera di Commercio teramana ha predisposto 30.000 euro per un piano di comunicazione e marketing turistico.

Al progetto lavorerà un gruppo formato da rappresentanti dell'ente camerale, dell’Associazione degli Albergatori ed Operatori turistici di Prati di Tivo e della Sangritana, società che gestisce gli impianti di risalita dell’intero bacino sciistico.

«Bisogna comunicare al meglio le potenzialità del Gran Sasso teramano un comprensorio unico per qualità ambientali e paesaggistiche - prosegue Di Carlantonio - che non ancora trova il giusto posizionamento nella scala delle preferenze dei turisti dell’Italia centrale e meridionale.

Su questi obiettivi la Camera di Commercio di Teramo sta investendo risorse economiche ed umane, condividendo tale percorso con i principali attori del territorio montano».

10/12/2010 7.53

*IL RILANCIO DI PRATI DI TIVO