Regione Abruzzo: due bandi per 9mln per i servizi qualificati delle imprese

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1811

ABRUZZO.  La Regione Abruzzo stanzia ulteriori fondi, pari a 9.744.129 euro, in favore delle micro piccole e medie imprese che vogliano sviluppare il segmento dei servizi qualificati.

Il bando comunitario Por Fers è stato illustrato dall'assessore allo Sviluppo economico, Alfredo Castiglione, secondo il quale occorre «cambiare registro e mentalità. Non è pensabile continare a chiedere finanziamenti per i capannoni industriali senza misurarsi con la ricerca e l'innovazione. Questo atteggiamento ci ha portato a segnare il passo e a fronteggiare a fatica la crisi generale».

 Il bando è suddiviso in due linee di intervento. La linea A dispone di una dotazione finanziaria di 2.744.129 mila euro ed è destinata alle micro piccole e medie imprese che esercitano attività diretta alla produzione di beni e servizi, non aggregate ai costituendi poli di innovazione. Le imprese possono richiedere non più di 5 servizi per un investimento complessivo finanziabile non inferiore a 50.000 mila euro e non superiore a 150.000 mila euro. Nel caso di richieste presentate da forme associate la spesa massina ammissibile sale a 200 mila euro. Il termine per la presentazione dei progetti è il 15 febbraio 2011. La linea B dispone invece di una dotazione finanziaria di 7 milioni di euro ed è destinata alle micro piccole e grandi imprese, aggregate ai costituendi poli di innovazione. L'investimento non potrà essere inferiore a 80 mila euro e superiore a 250 mila euro. Nel caso di richieste associate la spesa ammissibile è pari a 300 mila euro. Il termine per la presentazione delle domande è il 15 giugno. Le tipologie dei servizi qualicati ammissibili sono individuati nel "Catalogo dei servizi qualificati" e si dividono in servizi qualificati di primo livello per aiutare le imprese a mettere a fuoco la propria posizione competitiva, tecnologica, organizzativa, gestionale, con una valutazione del proprio potenziale; e in servizi qualificati specializzati di supporto ai processi di innovazione tecnologica, dalla fase di generazione delle idee fino alla progettazione, test e prove, ricerche di mercato e comunicazione.

«La Regione Abruzzo - ha concluso Castiglione - sta accelerando il passaggio dalla fase dei consorzi industriali a quella dei poli di innovazione, tanto che, entro quest'anno, avremo concluso la messa a bando di tutte le misure Por Fers per le imprese innovative. Dal prossimo anno saremo in grado di avere una prima mappatura dei poli di innovazione costituitisi e di agire di conseguenza».

 I bandi sono finanziati per il 40 per cento a fondo perduto e per il restante 60 con la compartecipazione.

 26/11/2010 12.25