Ecco quanto costano le case a Pescara, Chieti e Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

9012

PESCARA. Sono stabili i prezzi delle abitazioni a Pescara nella prima parte del 2010.

LOCAZIONI E VENDITE CASE IN ABRUZZOPESCARA. Sono stabili i prezzi delle abitazioni a Pescara nella prima parte del 2010.

Prezzi invariati anche nell’area centrale della città, dove le compravendite si suddividono equamente tra investimento ed acquisto dell’abitazione principale. Gli investitori sono in genere risparmiatori privati alla ricerca di bilocali da mettere a reddito dal valore compreso tra 150 e 200 mila €. Sono i dati che emergono da uno studio di Tecnocasa.

Il mercato delle locazioni è alimentato da lavoratori trasfertisti, giovani coppie e studenti universitari e per l’affitto di un bilocale si spendono tra 450 e 500 € al mese. Strada Parco, viale Kennedy, viale Regina Margherita, viale Regina Elena e viale Riviera sono tra le zone più signorili del centro. Qui si possono acquistare soluzioni ad un prezzo compreso tra 2800 e 3300 € al mq a seconda dello stato di conservazione dell’immobile. Numerose richieste si registrano nell’area del Comune di Pescara e nelle traverse di via Nicola Fabrizi, dove l’offerta di immobili in  vendita è maggiore e si possono acquistare soluzioni degli anni ’60 a prezzi più bassi. Appartamenti da ristrutturare e ristrutturati hanno un valore compreso tra 2000 e 3000 € al mq. Alta la richiesta di box auto in Centro, le quotazioni partono da 50 mila €, mentre per la locazione si spendono 150-200 € al mese.

Stabilità delle quotazioni anche nell’area Nord di Pescara, dove nei primi mesi del 2010 si è registrato un aumento delle richieste, mentre nella seconda parte del semestre si è assistito ad un nuovo rallentamento della domanda.

In questa zona della città la domanda proviene soprattutto da famiglie alla ricerca della prima casa o di una soluzione migliorativa. Da segnalare anche qualche acquisto di seconda casa, prevalentemente nella fascia a ridosso del mare ed in particolare nell’area di Strada Parco. In questa zona l’usato è valutato tra 2200 e 2500 € al mq.

Sempre secondo lo studio Tecnocasa molto richiesta l’area di via Regina Elena, via Regina Margherita, via Kennedy e via Riviera anche se l’offerta di immobili in vendita è bassa. Si tratta di un’area prestigiosa, situata nei pressi del mare e caratterizzata da palazzine signorili degli anni ’70 con appartamenti dotati di ampi terrazzi.

 Una soluzione in buono stato costa tra 3000 e 3500 € al mq. In zona Riviera si possono acquistare sia appartamenti in prestigiosi condomini degli anni ’60 e ’70, sia villette in stile liberty che raramente però sono sul mercato. Un appartamento signorile fronte mare è valutato 4000 € al mq. I prezzi scendono del 30% circa per le soluzioni che si trovano nelle vie più interne. Si lavora ancora nei pressi della Galleria Muzii, dove sono in fase di realizzazione appartamenti, negozie e box auto. I prezzi sono compresi tra 3500 e 4000 € al mq. In via Berardinucci ed in via Kennedy sono in fase di realizzazione nuovi appartamenti, la richiesta è di 6000 € al mq. In zona Naiade, al confine tra il comune di Pescara e quello di Montesilvano, è in fase di completamento un nuovo complesso residenziale la cui valutazione è di 3500 € al mq. Nell’area periferica che si sviluppa a nord della città, nei pressi di Montesilvano, si possono acquistare appartamenti usati degli anni ’60 a 1400-1500 € al mq. Soluzioni di recente realizzazione si acquistano ad un prezzo compreso tra 2700 e 3500 € al mq se si trovano sul lato mare e a 1800 € al mq se si trovano sul lato collina.

Si mantiene sempre buona la richiesta di immobili in locazione, sia da parte di famiglie sia da parte di lavoratori trasfertisti. Il canone di affitto di un bilocale è di 520 € al mese, mentre quello di un trilocale è compreso tra 550 e 600 € al mese.

Invariati i prezzi nell’area dei Colli, anche se la prima parte dell’anno ha segnalato una maggiore fiducia da parte degli acquirenti ed una lieve ripresa delle compravendite. Si tratta di una zona residenziale, panoramica e ben servita. L’area più richiesta è quella pianeggiante, limitrofa a via del Santuario ed al centro della città. Qui ci sono case indipendenti, palazzine, palazzi, ville singole e a schiera realizzati negli anni ‘80. Un usato in buone condizioni si può acquistare con 1600-1800 € al mq, mentre il nuovo è valutato 2000-2200 € al mq.

Il prezzo di una villa singola di oltre 200 mq è di 400 mila €. Leggermente più decentrata via di Sotto, area ricca di negozi, uffici e banche. La zona dei Colli si estende da queste strade fino ad arrivare al confine con Montesilvano e comprende Colle di Mezzo, via di Sotto e Colle Marino. Negli ultimi anni questa area ha visto la realizzazione di numerose aree verdi e di parchi attrezzati per bambini. Per quanto riguarda il mercato delle locazioni si registra una buona richiesta da parte di famiglie. Il canone di locazione di un bilocale è di 350 € al mese, mentre quello di un trilocale è compreso tra 400 e 450 € al mese. Non lontano dalla zona dei Colli sorge il comune di Spoltore, che dista circa 7 chilometri dal centro di Pescara. In questa zona si costruisce molto e l’offerta di soluzioni nuove è abbondante. Acquistare un appartamento nuovo a Spoltore costa 1700-1800 € al mq.

 

L’ANDAMENTO DEI PREZZI A CHIETI

A Chieti Scalo la maggior parte delle richieste immobiliari proviene da genitori di studenti in arrivo dal centro e dal sud dell’Italia, grazie alla presenza dell’ Università “Gabriele D’Annunzio”. Tra le facoltà presenti da segnalare Lettere, Medicina, Odontoiatria e Psicologia. Le compravendite si concentrano su trilocali con un prezzo compreso tra 120 e 150 mila €. Gli appartamenti sono utilizzati dai figli e da altri studenti ed il canone di un posto letto in camera singola oscilla tra 220 e 250 € al mese.

A ridosso del campus universitario si sviluppa il quartiere Madonna delle Piane, nato negli anni ’80, dove si possono acquistare soluzioni usate a 1600 € al mq e soluzioni nuove a 1800-2000 € al mq. Anche l’area centrale di Chieti Scalo è molto richiesta, grazie agli ottimi collegamenti con le facoltà universitarie. L’area è caratterizzata da condomini sorti a partire dagli anni ’80 in poi. Attualmente sono in fase di realizzazione nuovi appartamenti In via Benedetto Croce ed in via Colonnette e nuovi palazzi sono in fase di realizzazione anche nei pressi dell’Università. Il nuovo è valutato 2200 € al mq mentre il prezzo dell’usato in buone condizioni è di 2000 € al mq. Richieste di acquisto per investimento si registrano anche in zona Ciapi, in direzione dello stadio, che si sviluppa nelle adiacenze di un distaccamento dell’Università. I prezzi sono circa 200 € più bassi rispetto a quelli del Centro.

 

I PREZZI A TERAMO

A Teramo nella prima parte del 2010 si registra un lieve rialzo della quotazioni immobiliari pari al 2,1%. Prezzi stabili in Centro storico, dove si evidenzia una ripresa della domanda in particolare per quanto riguarda i trilocali. Le richieste di acquisto provengono prevalentemente da famiglie alla ricerca della prima casa anche se non manca la domanda da parte di investitori, soprattutto in zona Gammarana ed in zona San Berardo nei pressi dell’università. Ad acquistare per investimento sono prevalentemente genitori di studenti provenienti da tutta l’Abruzzo e da Roma; la tipologia più richiesta è il trilocale e la spesa complessiva non supera in genere 200 mila €.

 Il canone di locazione per un posto letto è di 180 € al mese. Anche nel Centro storico si registrano numerose richieste di acquisto per investimento anche se si segnala una ripresa delle richieste di prima casa dopo un periodo di crisi in seguito al terremoto dell’aprile del 2009. Corso San Giorgio e corso Cerulli sono le vie principali e sono caratterizzate da tipologie dei primi del ‘900 che spesso necessitano di interventi di ristrutturazione. Ad acquistare in questa zona sono quasi sempre professionisti che vi hanno sempre vissuto oppure che vi lavorano. Il prezzo di una soluzione da ristrutturare è di 2000 € al mq, mentre per una soluzione ristrutturata si spendono 2400-2600 € al mq. Adiacente al Centro storico si sviluppa l’area collinare di Villa Mosca, sorta a partire dagli anni ’90 e caratterizzata da condomini. Il prezzo di un buon usato è compreso tra 1500 € e 2000 € al mq; il nuovo si vende tra 2400 e 2600 € al mq. In zona Stazione sono presenti ampi appartamenti realizzati nei primi anni ’80.

 Quest’area, secondo lo studio di Tecnocasa, è apprezzata in particolare da famiglie alla ricerca di un’abitazione più grande. La maggior parte degli immobili che si trovano in zona Gammarana ed in zona San Berardo sono ex Ina Casa ristrutturati nel tempo; i prezzi contenuti spingono le richieste da parte di investitori, anche grazie alla vicinanza  con le facoltà universitarie. Un buon usato si vende a 800-1000 € al mq. Un aumento delle richieste si registra per il quartiere Colleatterrato, zona Peep edificata tra il 1990 ed il 2005. L’area è in fase di riqualificazione, grazie anche all’apertura di un nuovo centro commerciale. Un buon usato costa 1000-1100 € al mq.

Sono in lieve rialzo le quotazioni nell’area di San Nicolò nel primo semestre del 2010. La bassa disponibilità di nuove costruzioni fa crescere le quotazioni dell’usato. Si acquistano prevalentemente prime case oppure case di sostituzione, mentre gli stranieri si sono riversati sul mercato delle locazioni. I canoni di affitto sono compresi tra 300 e 400 € al mese.

San Nicolò è la frazione più grande del comune di Teramo ed è sorta a partire dagli anni ’60. Si tratta di un’area ben servita, con la presenza tra l’altro di una sezione distaccata del Comune e di asili nido, scuola materna, elementare e medie. L’area centrale della frazione è caratterizzata da case indipendenti e palazzine di recente costruzione che hanno preso il posto di vecchie case demolite. Per una soluzione nuova e ben rifinita si spendono fino a 2000 € al mq. Tra le zone più richieste da segnalare via Michelangelo, via Delfico, piazza Progresso e via Cristoforo Colombo. Nelle aree meno centrali di San Nicolò si acquistano invece soluzioni usate in condomini (realizzati anche in edilizia Peep) ad un prezzo compreso tra 800 e 1100 € al mq. Da segnalare l’imminente apertura della nuova Università Veterinaria nella zona di Piano D’Accio, a circa un chilometro da San Nicolò in direzione di Teramo. Questa struttura porterà nei prossimi mesi ad un aumento delle richieste di immobili sia in acquisto che in affitto. Da segnalare inoltre l’apertura del nuovo centro commerciale “Gran Sasso” situato lungo la nuova strada Teramo-Mare, dove è stato realizzato anche il nuovo Stadio Comunale.

Interessante ed in fase di crescita il mercato immobiliare di Bellante, comune adiacente a Teramo, dove l’aumento dei servizi e la realizzazione della nuova bretella Teramo-Mare ha determinato una crescita delle richieste anche da parte di acquirenti provenienti da Teramo e da Roma ed un conseguente aumento dei prezzi.

 

25/11/2010 15.29