Edilizia, più addetti e meno infortuni sul lavoro

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

2288

ABRUZZO. L’analisi dei dati disegna un trend positivo, con una diminuzione, in alcuni casi sensibile, del numero degli incidenti sul lavoro.

 

I dati si riferiscono alle quattro province abruzzesi, in un arco temporale che va dal 2006 al 2009.

Sul fronte degli iscritti, e dunque sul numero di occupati nell’edilizia, i dati seguono l’andamento economico attuale: la provincia di Pescara è passata da 1647 lavoratori attivi ai 1778 del 2009. Nonostante, dunque, la congiuntura economica attuale, il numero degli occupati è salito, così come è successo nella provincia di Chieti, dove si è passati dai 1357  ai 1428 del 2009. Solo la provincia di Teramo ha, parzialmente, subito le debolezze del settore: i lavoratori attivi sono infatti passati dai 2281 ai 2211 del 2009.

La provincia dell’Aquila non si discosta dalla media abruzzese: i lavoratori attivi sono infatti passati da 1003 a 1291 del 2009. Il numero di lavoratori attivi, dunque, nelle quattro province è un numero in crescita nonostante le difficoltà che il settore vive negli ultimi anni.

Una contrazione si registra invece per quanto riguarda il numero degli incidenti sul lavoro, e la provincia che segna un primato in questo senso è quella di Teramo, dove gli infortuni sul lavoro sono passati dai 147 del 2007 ai 106 del 2009. Una diminuzione si registra anche in provincia di Pescara: dagli 89 infortuni del 2007 si è passati ai 78 del 2009, e in provincia dell’Aquila, dove si è passati infatti dai 38 incidenti del 2007 ai 28 del 2008, ai 35 del 2009. L’unica provincia dove non si registrano variazioni è quella di Chieti, dove il dato è fermo a 41 incidenti in cantiere.

Dall’analisi dei dati emerge chiaramente come il concetto di sicurezza in cantiere e le misure prese per favorirla hanno iniziato a dare risultati nell’ultimo anno dove, in tutte le province abruzzesi, c’è stato un calo, in alcuni casi significativo, del numero di infortuni.

Il trend positivo relativo alla diminuzione degli infortuni in cantiere è dovuto soprattutto agli strumenti utilizzati per contrastare il fenomeno degli incidenti.

La Edilcassa Abruzzo, in collaborazione con l’Ente di formazione regionale Edilformas, ha svolto nell’ultimo anno corsi in materia di sicurezza sul lavoro rivolti a 2000 lavoratori, sia con formazioni di carattere generico, quali prima occupazione in cantiere e formazione base di sicurezza, sia specifiche per addetti, quali utilizzo di macchine complesse (gru sottocarro, mezzi movimento terra, gru a torre, piattaforme aeree, ecc..). Sono inoltre attivi in tutto l’Abruzzo i R.l.s.t., che svolgono attività di consulenza presso le imprese che al loro interno non hanno nominato un Rls aziendale. L’attività è rivolta ad assicurare che ogni impresa osservi le norme di sicurezza all’interno dei luoghi di lavoro, norme dettate dal D. Lgs. n. 81/2008.

19/11/2010 9.35