Gas Metano, Iva al 10% ecco quando

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

4730

ABRUZZO. L’Agenzia delle Entrate in data 15 ottobre 2010 ha emanato la risoluzione 108/E, chiarificatrice del problema annoso.

GAS METANOABRUZZO. L’Agenzia delle Entrate in data 15 ottobre 2010 ha emanato la risoluzione 108/E, chiarificatrice del problema annoso.

 

“Somministrazione di gas metano usato per usi civili nei confronti di condomìni o cooperative di abitanti di edifici abitativi”, è l’oggetto della risoluzione con cui  l’Agenzia ha ribadito che sul gas metano a uso riscaldamento per usi civili e per consumi fino a 480 metri cubi annui si applica l'IVA agevolata al 10%. Sopra il limite dei 480 metri cubi i consumi sono tassati con l'aliquota ordinaria del 20 per cento. L’Agenzia specifica, inoltre, che in caso di condomìni con riscaldamento centralizzato il limite di 480 metri cubi annui è da misurare sui consumi energetici di ogni appartamento, e non dell'intero edificio.

La risoluzione precisa che qualora sia stata pagata una aliquota IVA eccedente il 10% i consumatori possono chiedere al gestore del servizio il rimborso dell'IVA addebitata in eccesso in bolletta nel termine di prescrizione di 10 anni. In caso di condomìni con impianto di riscaldamento centralizzato spetta all'amministratore chiedere al fornitore del servizio il rimborso dell'Iva non dovuta per la somministrazione di gas metano per uso riscaldamento. Il recupero delle somme versate dovrà essere poi ripartito fra i singoli proprietari.

I moduli per la richiesta di rimborso sono facilmente reperibili su internet e presso le associazioni di consumatori.

 22/10/2010 14.33