Il Fondo Italiano di Investimento entra nella Elco SpA di Carsoli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

20503

CARSOLI. 5 milioni di investimento in equity

Nuovo investimento diretto per il Fondo Italiano, che ha firmato ieri un accordo per l’ingresso nel capitale sociale di Elco SpA, società con sede a Carsoli (Aquila) e presenze operative in Francia, Spagna e Cina, attiva nel settore della produzione di circuiti stampati ad elevato contenuto tecnologico per sistemi elettronici.

L’operazione prevede un investimento in equity da parte del Fondo Italiano per circa 5 milioni di Euro, a fronte della sottoscrizione di una quota di minoranza nella Società.

Elco, fondata nel 1970, oggi impiega circa 330 dipendenti, con un fatturato 2010 pari a circa 26 milioni di Euro. Negli ultimi dieci anni, sotto la guida di Carlo Guidetti, amministratore delegato ed azionista di riferimento, Elco ha incrementato i volumi di vendita, sia attraverso uno sviluppo organico delle attività, sia tramite acquisizioni, divenendo il secondo operatore in Italia ed uno dei primi quindici in Europa nel settore, in termini di fatturato.

Il settore delle schede per circuiti stampati ha attraversato un forte processo di consolidamento a livello europeo negli ultimi anni. Ad oggi in Europa ed USA vengono prodotti prototipi e circuiti stampati ad alta tecnologia, costruiti in piccole serie in stretta collaborazione con le unità progettuali dei clienti occidentali, mentre in Cina, e nel Far East in generale, sono prodotte le serie più grandi e le produzioni a bassa/media tecnologia.
In tale contesto, Elco ha consolidato la propria presenza produttiva e commerciale in Italia e Francia, dove vengono realizzati i prodotti tecnologicamente più avanzati ed a più elevato valore aggiunto, ottimizzando il livello di servizio e garantendo l’elevata velocità di consegna, ed avviato un processo di internazionalizzazione produttiva in Cina per le sole produzioni standard ad elevati volumi.

L’intervento del Fondo Italiano di Investimento è finalizzato a supportare il gruppo Elco in un ulteriore percorso di crescita, attraverso lo sviluppo tecnologico degli impianti europei e l’acquisizione di concorrenti in Italia ed all’estero.

Carlo Guidetti, AD di Elco, ha dichiarato: «Questa operazione è una mossa strategica significativa per Elco e l’ingresso di un partner finanziario qualificato come FII per sostenere i nostri progetti di medio e lungo termine rafforza il convincimento che la nostra azienda possa assumere una posizione di leadership e guidare il consolidamento del nostro settore molto frammentato, sia in Italia, sia in Europa».


11/01/2012 18:47