A L’Aquila bonus economico per le famiglie in difficoltà

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

3220

L’AQUILA. Ammonta a 75.400 euro la somma stanziata dal Comune dell’Aquila, Servizi sociali, da destinare alle famiglie in condizioni di estremo disagio sociale.

A comunicarlo è l’assessore alle Politiche Sociali Stefania Pezzopane. A beneficiarne saranno 110 famiglie residenti a L’Aquila, che si trovano in difficoltà, perché prive di qualsiasi fonte di sostentamento e che hanno fatto richiesta ai Servizi Sociali del Comune.

Le domande pervenute quest’anno al Comune sono 130, in notevole aumento rispetto all’anno precedente. Quelle accettate sono 110, ma i 20 esclusi in questa tornata, hanno già beneficiato del contributo economico nell’anno in corso. A richiedere il “bonus”, che viene erogato una sola volta l’anno sono state, secondo i criteri fissati dal Comune, le famiglie che rientrano nella categoria già definita di inclusione sociale, cioè famiglie con numerosi figli minori; persone con problemi di alloggio; categorie protette, capi famiglia disoccupati; giovani coppie con lavoro precario.

Le cifre assegnate a ciascun nucleo familiare variano da 400 a 1000 euro, sulla base della situazione economica. «Si tratta di un piccolo contributo, con il quale le famiglie in difficoltà possono almeno provvedere alle necessità impellenti e quotidiane, anche in vista delle prossime festività- ha commentato l’assessore Pezzopane- Ai nostri sportelli ogni giorno si rivolgono decine di famiglie, che segnalano il loro estremo disagio. Una situazione che si è aggravata soprattutto dopo il terremoto. In molti hanno perso il posto di lavoro o sono in cassa integrazione, scivolando nella soglia di povertà. Il Comune fa la sua parte, pur nelle ristrettezze di cassa. D’altronde siamo l’unico Ente ad erogare un contributo, nella totale latitanza di altre istituzioni».

19/12/2011 12:00