Stefano Benni apre il IX Festival delle Letterature dell’Adriatico

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6581

PESCARA. Verrà inaugurato da Stefano Benni il IX Festival delle Letterature dell’Adriatico a Pescara. Domani mercoledì 16 novembre alle 18,30 la kermesse si aprirà, presso l’auditorium Leonardo Petruzzi di via delle Caserme.

Alle 19 il giornalista Oscar Buonamano condurrà, alla presenza dell’autore, la presentazione del libro di Stefano Benni “La traccia dell’angelo”. Lo scrittore più ironico d’Italia scrive stavolta una storia intima e delicata in cui il Benni gioioso e scoppiettante che tutti abbiamo imparato a conoscere fin dai tempi di “Bar Sport”, vero e proprio classico della narrativa umoristica italiana, veste i panni più dismessi e si cimenta con una trama forte e un ritmo alto senza perdere mai colpi. In costante equilibrio tra reale e surreale, proponendo riflessioni morbide ma molto suggestive, graffianti e visionarie, Stefano Benni racconta la storia di Morfeo e della sua malattia, realizzando una vera e propria denunzia poetica indirizzata contro lo strapotere dell’industria delle cure e di certa medicina.

Genio della satira italiana, Stefano Benni è scrittore, poeta, e autore di poemi satirici, di testi per il teatro e per la televisione, di sceneggiature e di articoli giornalistici per periodici e quotidiani, da “Panorama” a “Repubblica”, da “Il manifesto” al francese “Libération”. Ha scritto numerosi romanzi e antologie di racconti di successo, tra i quali “Bar Sport”, “Elianto”, “Terra!”, “La compagnia dei Celestini”, “Baol”, “Saltatempo” (Premio Bancarella 2001), “Margherita Dolcevita” e “Il bar sotto il mare”. È ideatore della “Pluriversità dell'Immaginazione” e dal 1999 cura la consulenza artistica del festival internazionale del jazz “Rumori mediterranei” di Roccella Jonica.

Il IX Festival delle Letterature dell’Adriatico proseguirà dino a domenica 20 novembre 2011.

15/11/2011 15.51