Mostra "Ritratti e immagini" in casa D’Annunzio. Giuseppe Riccetti a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7661

PESCARA.  Il museo casa natale Gabriele D’Annunzio  aprirà le porte dal 29 ottobre 27 novembre (dalle 9.00 alle 13.30) alla mostra “Ritratti e immagini” di Giuseppe Riccetti. L’evento, patrocinato dalla soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell'Abruzzo, presenterà una serie di ritratti da Raffaello a Tiziano,dal Veronese al Guercino, rappresentati dall’artista di Foligno, Giuseppe Riccetti. I soggetti raffigurati sono gli stessi che D'Annunzio nell'Epilogo della Chimera pose a confronto con l’arte dell’amico Francesco Paolo Michetti, anch’egli esposto in mostra.

Anche il vate sarà rappresentato in diversi momenti della sua vita così come una serie di enigmatiche figure femminili, un tributo al culto della bellezza perseguita dal poeta in tutto l’arco della sua esistenza.

La  peculiarità dei ritratti è la tecnica  pittorica seguita in acrilico e sabbia su cartone  che «dà vita», dice l’artista, «ad un groviglio disordinato, segnato dal tempo, traccio le linee ed i percorsi paralleli che avvolgono i loro volti in una sorta di labirinto che materializzo in rilievi di sabbia; uno stile fatto di percorsi labirintici di linee ondulate che sembrano elaborate da un immaginario computer».

E infatti, sin dalle sue prime produzioni, Giuseppe Riccetti sperimentò due tecniche innovative: una figurativa, pitture sul tema della centauromachia al femminile, l’altra ispirata ad immagini elaborate da un ipotetico computer interpretate pittoricamente.

Numerose le sue partecipazioni a  rassegne in Italia ( Premio Spoleto, Premio Marche, Premio Terni, Premio Avezzano, Premio Termoli ed altri ) ed all'estero: a New York nel 1962, a Bruxelles nel 1968, a Gent  nel 1969, a Monaco di Baviera nel 1973 a Townsville (Australia) nel 1989, a Kyoto nel 1991 e a Kranj in Slovenia nel 2000.

26/10/2011 8.21