Biennale di Venezia in Abruzzo: riapre il duomo de L'Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7509

L'AQUILA. Si terrà il 23 luglio alle ore 19  nella Cattedrale di San Massimo – duomo della Città de L’Aquila – l’inaugurazione di un’installazione di tre artisti abruzzesi, che segnerà la riapertura del monumento più significativo della città e del patrimonio artistico regionale. All’inaugurazione, curata da Vittorio Sgarbi, è previsto un concerto del Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila.  La volontà di Vittorio Sgarbi di dislocare la Biennale di Venezia in Abruzzo su più sedi, rendendola un evento diffuso, trova la sua ragione più profonda nella  risposta alle difficoltà della regione dopo il tragico sisma. Riaprire, quindi, uno degli spazi più emblematici della Città, che ha subito ingenti danni architettonici e strutturali, significa creare un evento artistico di elevato valore simbolico in cui le opere esposte esprimono desideri, sogni e speranze, creando una sinergia poetica e spirituale.

I tre artisti coinvolti nel progetto, Fausto Cheng, Lea Contestabile e Mauro Folci, proporranno opere intimamente legate alle tematiche della cura e della speranza di una nuova rinascita.

Fausto Cheng proporrà una potente installazione intitolata Feng, il nome orientale della Fenice, mitico uccello simbolo della rinascita dalle ceneri; Mauro Folci presenterà un video, vincitore del prestigioso Premio Terna, liberamente ispirato ad un’opera quattrocentesca rappresentante l’episodio di San Girolamo mentre toglie una spina dalla zampa del leone; l’artista aquilana Lea Contestabile allestirà un’opera particolarmente poetica “Il sogno della Bella Addormentata”: un’enorme coperta fatta di oltre mille casette di stoffa, cucite a mano e ricamate, che la sera dell’inaugurazione coprirà una donna dormiente sotto uno degli altari degli absidi recuperati.

 L’evento è realizzato in collaborazione con L’Accademia di Belle Arti dell’Aquila per l’allestimento artistico e con il Conservatorio dell’Aquila per il concerto che accompagnerà la serata inaugurale, creando una significativa collaborazione fra l’ente regionale  e due delle più importanti Istituzioni dell’Alta Formazione della Regione Abruzzo.

 22/07/2011 14.46