La cronaca locale on line raccontata nel libro "Gazzette digitali"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6510

ROMA. Sulla Rete globale si moltiplicano i siti dedicati a quello che accade nei paesi e nelle città. Nel nuovo libro di Andrea Bettini, “Gazzette digitali”, un viaggio tra progetti all'avanguardia che cambieranno le abitudini di milioni di persone.

È la rivincita delle pubblicazioni di provincia. Si parla di grandi temi, si seguono con interesse le vicende internazionali, ci si emoziona per quello che accade in giro per il mondo. Alla fine, però, si vuole innanzitutto sapere quello che succede dietro l'angolo. L'attenzione per la cronaca locale non viene meno, neanche su un mezzo di comunicazione globale per definizione come internet. 

Proprio sulla Rete, anzi, l'informazione di prossimità sta vivendo una seconda giovinezza. Da alcuni anni i siti dedicati alle vicende cittadine stanno spuntando ovunque, in Italia e all'estero. Nascono, crescono, qualcuno scompare e molti altri sono subito pronti a prenderne il posto. Sono talmente numerosi che elencarli tutti ormai è praticamente impossibile. A questa nuova realtà che sta cambiando il panorama dell'informazione è dedicato “Gazzette digitali – L'informazione locale sulla Rete globale”, il nuovo libro del giornalista Rai Andrea Bettini (edizioni ED.IT).

Il testo è un inedito percorso alla scoperta di progetti e iniziative all'avanguardia, a volte piccoli e ancora in fase sperimentale ma sempre carichi di forza innovativa. Un itinerario che conduce il lettore dalle montagne del Colorado all'Illinois, passando per Washington e le rive del Tamigi, e che ha come approdo la provincia italiana, terreno rivelatosi fertilissimo per i giornalisti che vogliono parlare del proprio territorio.

Gazzette digitali ripercorre l'evoluzione di uno dei settori più promettenti del nuovo giornalismo, dove l'intraprendenza può ancora consentire di creare dal nulla una nuova testata e dove giornali dalla lunga storia possono ritrovare vitalità investendo sul futuro. Un mondo, quello della cronaca locale, in cui molti degli esperimenti più originali vengono dagli Stati Uniti, ma in cui anche l'Italia è all'avanguardia: nel nostro Paese i siti principali possono contare su decine di migliaia di visitatori ogni giorno e su un radicamento nelle proprie realtà sempre più evidente.

Andrea Bettini, 30 anni, ha già pubblicato due libri sulla storia del giornalismo online e si occupa di cronaca locale per la Testata giornalistica regionale della Rai. Nella sua terza opera, Gazzette digitali, passa in rassegna i casi di maggiore successo in questo settore, affronta i problemi di chi vi lavora, presenta vicende in cui le testate locali attive sul web hanno mostrato le proprie potenzialità.

Ad arricchire il libro sono le testimonianze di giornalisti che ogni giorno raccontano sulla Rete quello che avviene nelle proprie città. Le interviste a questi protagonisti della cronaca locale online, raccolte integralmente in Appendice, offrono ulteriori chiavi di lettura per comprendere dove sta andando l'informazione che ci riguarda più da vicino.

Da secoli le gazzette di carta sono un punto di riferimento per milioni di persone. Le gazzette digitali stanno ancora crescendo, ma lo fanno con un ritmo straordinario e hanno grandi prospettive. Perché sul web essere piccoli e provinciali può garantire il successo.  

«La Rete permette di parlare del nostro mondo con un livello di dettaglio, una ricchezza di strumenti e una tempestività senza precedenti. - dice Andrea Bettini - La cronaca locale è una delle frontiere del giornalismo online. In molte località i siti che se ne occupano sono già affermati, in altre stanno crescendo. Di certo, grazie al web, nei prossimi anni il panorama dell'informazione potrà contare su una folta schiera di nuove voci, giovani e intraprendenti. È una buona notizia per i giornalisti in cerca di opportunità di lavoro e soprattutto per i lettori».

Il libro sarà presentato il prossimo 24 giugno in un incontro organizzato da ANSO (Associazone stampa on line)
presso la FNSI a Roma alle ore 11.30 Sala Azzurra, Corso Vittorio Emanuele II, 349.

 L'autore, sarà intervistato da Mario Tedeschini Lalli (ONA, www.journalists.org) e interverrà
anche Vittorio Pasteris che ha scritto la prefazione.

14/06/2011 8.46